rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
La possibilità

I lavoratori possono donare alla Romagna un’ora di retribuzione, raddoppiata dalle imprese

Confindustria, Cgil Cisl e Uil per la Romagna. Attivato il fondo di solidarietà con adesione volontaria

Confindustria e Cgil Cisl e Uil hanno sottoscritto nella giornata di ieri, mercoledì 24 maggio, a Roma un accordo di solidarietà per l’Emilia-Romagna, a seguito dell’alluvione che ha colpito la Regione. È stato attivato un “Fondo di intervento per la popolazione dell’Emilia-Romagna”, nel quale confluiranno contributi di carattere volontario da parte dei lavoratori pari ad un’ora di lavoro, che verranno raddoppiati da un contributo equivalente da parte dell’impresa.

Il contributo si sostanzia nella firma di una delega da parte del lavoratore, nel quale autorizza la trattenuta di una somma equivalente ad un’ora della retribuzione netta mensile, che verrà versata sull’apposito conto corrente indicato dai promotori (in allegato al comunicato il fac-simile).

Detti contributi verranno raccolti tramite il c/c con Codice IBAN: IT69B0103003201000007100093 attivato presso Monte dei Paschi di Siena intestato a: CGIL CISL UIL CONFINDUSTRIA FONDO SOLIDAR. ALLUVIONE EMILIA ROMAGNA, con la firma congiunta di un rappresentante per organizzazione appositamente delegato dal rappresentante legale di ciascuna di queste.

Confindustria e Cgil, Cisl e Uil effettueranno una valutazione puntuale sulle modalità dell’intervento a sostegno della popolazione e del sistema produttivo duramente colpiti dall’alluvione, nei modi e con le forme che ne garantiscano la certezza della destinazione e la più rapida utilizzazione. La raccolta dei fondi avrà termine il 31 dicembre 2023.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I lavoratori possono donare alla Romagna un’ora di retribuzione, raddoppiata dalle imprese

IlPiacenza è in caricamento