rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Economia

I sapori dell’Emilia-Romagna si affermano sui mercati stranieri

Regione e Unioncamere Emilia-Romagna rinnovano il protocollo d’intesa per promuovere i prodotti agroalimentari tipici e di qualità. Prosegue ‘Deliziando’ progetto di successo per accompagnare le imprese all’estero

Sostenere sui mercati esteri la filiera agroalimentare regionale. E’ l’obiettivo del protocollo triennale per la “realizzazione di progetti integrati di promozione dei prodotti di qualità” siglato dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione e da Unioncamere Emilia-Romagna.

Sinergia è la parola chiave dell’accordo che rinnova una consolidata partnership con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio culturale, l’offerta turistica e i prodotti tipici, che condensano efficacemente stile, gusto, eccellenze produttive del territorio, e rientrano tra i “brand” di successo riconosciuti a livello internazionale.

Un ruolo centrale nell’attività congiunta è riservato al progetto ‘Deliziando’ che valorizza in Italia e all’estero le produzioni enogastronomiche a qualità certificata, promosso da sei anni da Regione Emilia-Romagna, Unioncamere Emilia-Romagna e sistema camerale con la collaborazione dei Consorzi di tutela ed Enoteca regionale.

“Con ‘Deliziando’ la Regione accompagna all’estero - spiega l’assessore regionale all’Agricoltura Tiberio Rabboni - le piccole e medie imprese dell’agroalimentare. Realtà che producono prodotti di eccellenza, ma che da sole, proprio per le limitate dimensioni aziendali, avrebbero difficoltà ad agire sui mercati internazionali e in particolare extraeuropei. I numeri ci dicono che la strategia funziona e per questo continueremo questa esperienza anche nei prossimi anni con nuovi traguardi e obiettivi”.

“L’accordo - sottolinea Carlo Alberto Roncarati, presidente di Unioncamere regionale- è un esempio di quel ‘fare squadra’ necessario per affrontare i mercati, una modalità che ha consentito di raggiungere risultati positivi e confermata da Regione e Unioncamere attraverso l’impegno a promuovere, con un approccio integrato, la qualità della filiera agro-alimentare regionale, anche in un contesto turistico che unisce i prodotti al territorio di origine, in sinergia con Apt Servizi, per la valorizzazione del marketing territoriale”.

Altri punti di rilievo del protocollo sono la collaborazione a progetti sui temi della qualità, della sicurezza alimentare, della ricerca e dell’innovazione nella filiera agroalimentare, anche ai fini dello sviluppo di prodotti e processi innovativi ecocompatibili, e l’impegno a diffondere congiuntamente in ambito regionale le informazioni sul funzionamento operativo e sulle prospettive di sviluppo della Borsa Merci Telematica.

Un elemento forte dell’intesa è la consultazione reciproca nell’elaborazione delle rispettive programmazione di settore, che si collega all’attività del Comitato di programma, composto da quattro membri, due designati dalla Regione e altrettanti da Unioncamere che, come strumento di coordinamento, elaborerà i progetti e attuerà una regia condivisa.

Deliziando in cifre

Nel 2013 sono state realizzate sei attività promo-commerciali nell’ambito del progetto ‘Deliziando’, dal Regno Unito a Hong Kong, alla Thailandia, al Brasile, al Canada, oltre alla consueta partecipazione al Vinitaly a Verona. Sono state coinvolte 100 aziende regionali che hanno potuto confrontarsi con 78 operatori esteri. Ben 545 gli incontri d’affari. I numeri di ‘Deliziando’ nel periodo 2008-2013: 88 attività realizzate, 24 Paesi obiettivo della promozione; oltre 1.800 presenze aziendali, 840 buyer esteri coinvolti; 7.540 incontri b2b realizzati; oltre 2.300 giornalisti ed operatori stranieri agli eventi istituzionali, 435 studenti di scuole alberghiere estere coinvolti.

Il “paniere” di ‘Deliziando’ proposto ai compratori internazionali è composto da oltre 100 prodotti: 39 Denominazioni d’origine del cibo, biologici, a Qualità Controllata, 29 Denominazioni d’origine del vino e, dal 2013, più di 30 prodotti tradizionali regionali, caffè e cioccolato.

‘Deliziando’ si è sempre più affermato come volano per consolidare la presenza delle imprese nei mercati esteri, sostenerne l’entrata in quelli emergenti e diffondere la conoscenza delle produzioni regionali di qualità. Importanti gli obiettivi raggiunti: fidelizzazione degli operatori stranieri coinvolti, domanda estera più informata attraverso una promozione del prodotto e del suo legame con il territorio di origine, aumento del tasso di internazionalizzazione delle imprese emiliano-romagnole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sapori dell’Emilia-Romagna si affermano sui mercati stranieri

IlPiacenza è in caricamento