I Si Cobas: «Non retrocederemo se l’atteggiamento di Sp Log rimane questo»

Il sindacato replica alla società fornitrice di manodopera del magazzino Traconf di Piacenza

«Come sindacato – intervengono i Si Cobas - rigettiamo quanto ci viene attribuito nel comunicato pubblicato da alcune testate locali a firma di SP Log, società fornitrice di manodopera nel magazzino Traconf di Piacenza.  Nel suo comunicato, SP Log sostiene di essere in regola con i versamenti degli assegni famigliari e di aspettare solo i documenti necessari di alcuni lavoratori per poter procedere, rimandando il recupero degli arretrati alla dichiarazione dei redditi. La realtà è però ben diversa, ed è che i nostri aderenti hanno fornito tutti i documenti necessari al momento del subentro di SP Log. Emerge pertanto una totale pretestuosità del mancato versamento del dovuto da parte della fornitrice.  Per quanto riguarda poi le sospensioni ai nostri aderenti comminate, esse non sono assolutamente riconducibili a un errato utilizzo delle pause o ad altri atteggiamenti all’interno del magazzino come sostenuto da SP Log, bensì – e possiamo fornirne documentazione – delle scelte “punitive” per l’esercizio del diritto di sciopero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, gli ammanchi e le irregolarità in busta paga sono da noi segnalati da ben quattro mesi, periodo nel quale nessuno sforzo risolutivo è stato intrapreso da SP Log. Se sommiamo quanto sopra al costante non riconoscimento della nostra sigla sindacale, la quale è tuttavia riconosciuta sul piano nazionale dalla committente Traconf con cui abbiamo svariati accordi, ecco che risulta evidente il piano pretestuoso dell’ostilità sollevata verso di noi, volta a ricondurre la manodopera a una posizione di subordinazione antecedente all’arrivo del sindacato a Piacenza. Il S.I. Cobas vuole promuovere una cultura del dialogo e del rispetto all’interno dei luoghi di lavoro, ma sarà irremovibile nel suo portare sul piano nazionale verso la committenza il piano della lotta se SP Log non farà retromarcia rispetto a questo atteggiamento, procedendo a ritirare i provvedimenti di sospensione verso i nostri aderenti, riconoscendo la nostra agibilità sindacale e le assemblee retribuite all’interno del magazzino nonché permettendo ai lavoratori un recupero celere in busta paga degli ammanchi relativi agli assegni famigliari».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento