menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ikea, sciopero della Filt Cgil. «Vogliamo essere assunti direttamente, no al cambio appalto»

La protesta è scattata al deposito DC1 alle ore 19 del 24 giugno ed è stata indetta dalla Filt Cgil di Piacenza per il cambio appalto che farebbe passare i lavoratori dalla cooperativa Sigma Siget alla cooperativa San Martino

Sciopero dei lavoratori al magazzino Ikea di Piacenza. La protesta è scattata al deposito DC1 alle ore 19 del 24 giugno ed è stata indetta dalla Filt Cgil di Piacenza per il cambio appalto che farebbe passare i lavoratori dalla cooperativa Sigma Siget alla cooperativa San Martino. «Lo sciopero - spiega Karim Mansar, della Filt Cgil di Piacenza - è stato proclamato con conseguente blocco delle lavorazioni in seguito alle proteste nate per il passaggio dei lavoratori da una cooperativa che da 7 anni dà loro lavoro senza nessun problema, a un'altra. Se Ikea insiste su questa linea di cambio cooperativa chiediamo l'internalizzazione: resteremo in sciopero finché Ikea non deciderà di assumere direttamente i lavoratori».    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Economia

    Elezioni del CdA Terrepadane: Coldiretti contro Coldiretti

  • Economia

    Coldiretti: «Al Consorzio Agrario chiediamo più trasparenza»

  • Cronaca

    Covid-19: 24 nuovi casi e nessun decesso nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Isa Mazzocchi è la "chef donna 2021" per Michelin

  • Cronaca

    «Quando permetti alla mafia di entrare in casa tua, hai già perso tutto»

  • Attualità

    Un premio di laurea per ricordare Fausto Zermani

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento