rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Economia

Ikea, Usb proclama uno sciopero nei magazzini Dc1 e Dc2

È previsto per il 6 dicembre: «Servono normali condizioni di dialogo e un incontro urgente con la parte datoriale»

Il sindacato Usb, facendo seguito allo stato di agitazione precedentemente dichiarato, proclama lo sciopero nelle ultime due ore del turno del mattino, delle prime due ore del turno pomeridiano, nelle prime due ore del turno notturno della giornata di lunedì 6 dicembre nei magazzini piacentini DC1 e DC2 di Ikea.

«Lo sciopero – fa sapere Usb - è indetto contro il non rinnovo dei contratti di lavoro a tempo determinato relativo a 120 persone molte delle quali nelle condizioni di essere stabilizzate, per il pagamento della malattia al 100% da parte del fornitore di servizi che grazie ad accordi farlocchi con sindacati compiacenti nega pure il riconoscimento di un adeguato premio di produzione, per l'estensione volontaria dell'orario di lavoro ai part time, contro il tentativo di aumentare proditoriamente i carichi di lavoro, contro il clima di intimidazione e discriminazione esistente nei magazzini piacentini».

«Risulta assolutamente al di fuori di ogni logica democratica e di corrette relazioni sindacali il fatto che la parte datoriale, committente e appaltatore, rifiutino qualunque forma di confronto con il nostro sindacato - che peraltro è il sindacato maggiormente rappresentativo nell'appalto - relativamente alle prospettive dell'impianto piacentino. Si richiede il rispetto della volontà dei lavoratori che si sono organizzati in Usb e il riconoscimento delle prerogative di cui alla legge 300/70 per il sindacato. Si richiede pertanto un incontro urgente e si rivolge un appello alle istituzioni locali affinché si creino normali condizioni di dialogo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ikea, Usb proclama uno sciopero nei magazzini Dc1 e Dc2

IlPiacenza è in caricamento