Il 2019 dell’economia piacentina: bene la produzione industriale, meno artigianato ed edilizia

Il punto sull'economia provinciale: la rivista "Piacenza Economia" (redatta da Provincia, Cattolica e Camera di Commercio) presenta il suo tradizionale rapporto congiunturale

Provincia di Piacenza, Camera di Commercio di Piacenza ed Università Cattolica del Sacro Cuore – Sede di Piacenza presentano l’ultimo rapporto congiunturale della rivista Piacenz@ Economia, Lavoro e Società, il numero 36 relativo al primo semestre del 2019, disponibile sul sito web www.piacenzaeconomia.it. I primi sei mesi del 2019 hanno visto il sistema economico piacentino - nell’ambito di un rallentamento generalizzato della congiuntura internazionale e nazionale – sperimentare dinamiche ambivalenti, dove cioè alla presenza di settori ancora in crescita si sono affiancati anche comparti in flessione. I dati contenuti nel numero 36 di Piacenz@ relativi al primo semestre 2019 evidenziano - come riportato anche nel grafico qui sotto –, un certo appesantimento del quadro congiunturale, in discontinuità rispetto al ciclo economico favorevole che il nostro sistema locale aveva comunque complessivamente conosciuto nel 2018.

Volendo sintetizzare, tra luci e ombre, i principali andamenti dell’economia provinciale nel primo semestre del 2019, è possibile infatti indicare:

- a livello imprenditoriale, la dinamica ancora positiva della produzione industriale (peraltro in controtendenza rispetto agli andamenti a livello regionale e nazionale), ma non quella riferita all’artigianato e al settore edile;

- una evoluzione degli scambi con l’estero ancora sostenuta, e dove riparte finalmente l’export della meccanica;

- a livello strutturale, lo stock di imprese sempre in calo, a parte le società di capitale e le imprese straniere, che continuano a crescere;

- il comparto del turismo in appannamento, non tanto sul fronte degli arrivi (stabili) quanto su quello delle presenze (in calo), dopo la congiuntura positiva dello scorso anno;

- sul mercato del lavoro infine, il saldo avviamenti-cessazioni dei rapporti di lavoro dipendente positivo e in crescita, spinto dai contratti a tempo indeterminato;

- e la Cassa Integrazione che inverte invece il trend e torna ad aumentare, pur mantenendosi su livelli ancora poco elevati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per gli approfondimenti e l’analisi di altri settori si rimanda al numero 36 di Piacenz@, https://www.piacenzaeconomia.it/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento