«Il governo Monti cancella il welfare». L'allarme della cooperazione piacentina

Intervento congiunto di Legacoop e Confcooperative: «L'aumento dei costi pari a 4 milioni legato all'incremento dell'Iva riguarda tutti servizi di sostegno e di supporto alle persone e alle famiglie»

Un vero e proprio salasso stimabile attorno ai 3 milioni di euro, a cui si aggiungeranno altri 500 mila euro quando, a luglio 2013, entrerà in vigore l’aliquota all’11%: è questo il conto, salatissimo, che pagherà Piacenza se verrà approvato il Disegno di Legge di Stabilità 2013 proposto dal Governo Monti che prevede dal 1° gennaio 2013 l’innalzamento dal 4% al 10% dell’Iva sui servizi socio-sanitari svolti dalle cooperative sociali. Il provvedimento è bocciato senza appello dalla cooperazione piacentina per voce dei presidenti  Francesco Milza di Confcooperative e Maurizio Molinelli di Legacoop che sottolineano come il bilancio generale della manovra risulti abbia conseguenze pesantissime in quanto l’aumento dei costi pari a 4 milioni legato all’incremento dell’Iva riguarda tutti servizi di sostegno e di supporto alle persone e alle famiglie: i servizi ad anziani e disabili non autosufficienti, le prestazioni educative e di assistenza all’infanzia, svolte nelle comunità, nei nidi d’infanzia e nelle scuole per l’infanzia, nei doposcuola e nei centri culturali e ricreativi per minori e adolescenti, ma anche a domicilio e nelle scuole che vedono gli operatori delle cooperative sociali impegnati nelle funzioni di sostegno. Oltre ai servizi di accoglienza ai cittadini stranieri e i servizi assistenziali rivolti alle persone con sofferenze psichiatriche e con dipendenze da sostanze psicotrope e, ora, anche da gioco. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Complessivamente a livello nazionale questo aumento dell’Iva si tradurrebbe in un aggravio di oltre 500 milioni di euro, ripartiti per il 70% sulla Pubblica Amministrazione e per il restante 30% sulle famiglie, utenti finali dei servizi. Un peso insopportabile in qualunque momento, ma in particolare oggi di fronte alla drastica e progressiva contrazione delle risorse pubbliche e private.  L’approvazione di questo provvedimento costituirebbe quindi un vero e proprio colpo di grazia per il welfare territoriale e dei servizi. Anziché tradursi in maggiori entrate fiscali, questa misura comporterà maggiori spese per le ASL ed i Comuni ed una riduzione drastica dei servizi che colpirà gravemente da un lato le categorie più fragili e indifese (disabili, malati terminali, anziani e minori in situazioni di emarginazione sociale e disadattamento) e dall’altro tutte le famiglie che vedranno ridursi i servizi o aumentare i costi.  Per voce dei propri presidenti confederali Molinelli e Milza le 46 cooperative sociali piacentine aderenti a Legacoop e Confcooperative, con i loro 2.000 soci, 2.000 addetti e un volume d’affari di oltre 65.000.000 milioni di euro auspicano quindi che il disegno di legge proposto dal Governo Monti venga opportunamente modificato e a tale proposito rivolgono un pressante appello ai sindaci di Piacenza Paolo Dosi, di Fiorenzuola d’Arda Giovanni Compiani, di Castelsangiovanni Carlo Capelli, al presidente della provincia Massimo Trespidi, a tutti i Parlamentari piacentini oltre che al presidente della Conferenza Stato-Regioni, Vasco Errani, ed al presidente dell’ANCI, Graziano Del Rio, affinché possano contribuire a bloccare lo smantellamento del Welfare con le gravi ripercussioni che questo avrebbe sulle tante persone e famiglie che versano nel bisogno di assistenza e cura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento