Il Grattacielo dei Mille come un quartiere verticale in una tesi di Laurea al Politecnico di Milano

Il giorno 3 ottobre, presso il Politecnico di Milano, nell'ambito del Corso di Laurea Magistrale in Management of the Built Environment della Scuola di Architettura Urbanistica e Ingegneria Civile, gli studenti Stefano Bonvini e Anna Murenu hanno discusso una tesi del titolo "Analisi e valutazioni per migliorare il funzionamento e la gestione di un quartiere verticale: il caso del Grattacielo dei Mille”. E’ stata una ottima occasione per poter approfondire il tema delle performance tecnica e territoriale di soluzioni abitative di tipo grattacielo rispetto alle molti altre soluzioni cui si sta guardando al giorno d’oggi, anche in relazione a nuovi obiettivi di sostenibilità non solo economica ma anche ambientale e sociale. Uno degli elementi interessanti discussi dagli studenti è stato quello di considerare un grattacielo di 21 piani, 200 unità abitative e 500 persone che lo abitano come un quartiere verticale.

La comunità degli abitanti infatti, è paragonabile a quella di un piccolo quartiere dove i servizi quali acqua, energia, rifiuti e pulizia sono oggetto di decisioni private invece che servizi pubblici. Questo quindi fa capire quanto sia importante che si formi una comunità capace di comprendere e gestire sia gli aspetti di funzionamento base del patrimonio costruito urbano ma anche tutti quei miglioramenti che possano portare ad una maggiore qualità della vita in ambito urbano, sia essa verticale o orizzontale. Come dimostrano, del resto, le sempre più diffuse “street communities” nelle principali città italiane. Valutando le caratteristiche del Grattacielo dei Mille, si è capito che la capacità di mantenere il valore economico nel tempo dipende anche dalle caratteristiche della comunità che lo abita e della sua capacità di prendersi cura dei propri spazi. Questo risultato ottenuto da uno studio condotto con criteri scientifico e sulla base di un questionario proposto a un campione di 300 persone, abitanti e non del Grattacielo, ha confermato che il lavoro intrapreso dall'associazione Amici del Grattacielo dei Mille va nella giusta direzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento