Il lusso alla portata di tutti: a Piacenza apre l'outlet di Rudi Rabitti

La storica azienda piacentina (famosa anche per le forniture a Gucci, Armani, Ralph Lauren, Etro) propone oggetti in cuoio di finissima qualità abbattendone i prezzi. Maria Luisa Bellini: «Stare al passo con i tempi è determinante»

Maria Luisa Bellini ed Elisabetta Talpo

Il lusso alla portata di tutti. Potrebbe sembrare una contraddizione in termini, ma in questo caso non lo è. Anzi, si tratta di una grande opportunità da cogliere al volo.

Stiamo parlando di un settore, quello del cuoio e della pelletteria, che da sempre è un vanto per il nostro Paese. A Piacenza lavora da tanti anni un’azienda artigianale che ha fatto della qualità e della raffinatezza il marchio di fabbrica. Brand blasonati come Gucci, Armani, Ralph Lauren, Etro sono solo alcuni che, a livello nazionale e internazionale, hanno scelto di collaborare con Rudi Rabitti, l’azienda che ha sede in via Nicoli a La Verza. Toccando con mano e ammirando da vicino le produzioni di questa impresa è possibile rendersi conto di persona del perché, ancora oggi nonostante la crisi, questa eccellenza piacentina rappresenta una delle “perle” più ricercate agli alti livelli.

Rudi Rabitti ha aperto al pubblico, proprio nella sede piacentina, un outlet. Una scelta, quelle di proporre al pubblico oggetti di finissima qualità e fattura a prezzi fortemente scontati, che sicuramente rappresenta un’occasione di prim’ordine per chi desidera acquistare e regalare creazioni curate in ogni fase, dall’ideazione alla produzione. Che poi è il segreto del successo di questa azienda. Ne parliamo con Maria Luisa Bellini, che oggi insieme al filgio Ferrante conduce questa azienda.

Maria Luisa Bellini-2«Il marchio Rudi Rabitti nasce nei primi anni Settanta, la mia famiglia lo ha acquistato nel 1983. Da allora lo abbiamo sviluppato e implementato. Siamo specializzati in articoli in cuoio, a livello artigianale, di alta qualità in assoluto. Nella nostra produzione si segue ovviamente il trend dettato dal design e dai colori. Oltre che dalle richieste del mercato. Stare al passo con i tempi è determinante. Fino a qualche anno fa, ad esempio, si lavorava per le cartolerie. Successivamente ci siamo spostati di più sull’oggettistica».

L’intuizione che ha cambiato radicalmente l’impostazione di Rudi Rabitti è stata quella di interpretare il cuoio non come un semplice rivestimento, ma come strutturale agli oggetti stessi. Spiega Maria Luisa Bellini: «Ci hanno contattato designer giovani, dotati di una certa freschezza nelle idee e al passo con i tempi. E’ iniziato in questo periodo un nuovo modo di interpretare il cuoio: non era più una ridondanza che ricopriva le cose, ma diventava strutturale all’oggetto stesso. Questo è stato un passo molto importante e un’innovazione per produrre, ad esempio, lampade, cesti, tavolini e altro ancora. Abbiamo scelto di utilizzare il cuoio come materiale che fosse anche, al contempo, l’oggetto stesso».

Questa innovazione vincente è stata possibile «grazie a una macchina particolare che cuce ad angolo retto: uno strumento molto raro, utilizzato anni fa nel settore delle calzature». 

Elisabetta Talpo, responsabile commerciale, spiega come sia cambiata anche la tipologia di clientela: «All’inizio i clienti principali erano le cartolerie e l’azienda si dedicava alla gadgettistica aziendale: le aziende avevano grossi budget da dedicare a questi investimenti, e il lavoro comprendeva anche la personalizzazione del prodotto. Ovviamente i tempi sono cambiati e ormai la cartoleria è un’eccezione. Così ci siamo rivolti alla decorazione di lusso che riguarda sia la casa che le barche e gli yacht. Ma anche hotellrie di lusso. Si tratta quindi di un alto livello di produzione: a volte è lo studio di architettura stesso che ci sottopone il progetto, oppure il cliente ci chiede la realizzazione di oggetti ad hoc per le varie esigenze. Noi realizziamo prima i prototipi e poi li produciamo».

Cosa si può trovare in questo nuovo outlet? «Avendo un magazzino ingente siamo in grado di proporre oggetti bellissimi in cuoio e tecnocuoio a ottimi prezzi. Questo perché nel tempo cambiano i colori e le collezioni, ma l’attenzione per la qualità non viene mai meno. Inoltre lavoriamo i nostri materiali nel totale rispetto dell’ambiente: colori naturali, concia vegetale, attenzione anche al confezionamento. Per determinati tipi di prodotti per la tavola e per il bagno usiamo anche un tipo di materiale più economico che si chiama tecnocuoio, realizzato con un finissaggio waterproof di livello».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento