rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Economia

Il mercato dei vini dei vignaioli indipendenti attira 24mila visitatori

L’undicesima edizione a Piacenza Expo passa agli archivi come la più partecipata di tutte quelle finora organizzate

L’undicesima edizione del Mercato dei vini dei Vignaioli indipendenti, conclusasi oggi dopo tre intense giornate negli spazi espositivi di Piacenza Expo, passa agli archivi come la più partecipata di tutte quelle finora organizzate. Ai numeri da record che già alla vigilia ne avevano evidenziato la crescita qualitativa e quantitativa – 873 cantine presenti con un +30% rispetto al 2021 e allestimento del mercato, per la prima volte, in tutti e tre padiglioni espositivi del quartiere fieristico piacentino – si aggiunge, infatti, anche il dato relativo ai visitatori: 18.000 nelle prime due giornate espositive e 6.000 in quella conclusiva dedicata agli operatori del settore, per un saldo complessivo di 24.000 ingressi (+20% rispetto al 2021).

Numeri in costante e continua crescita, quindi, che confermano il Mercato dei vini organizzato dalla Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti e da Piacenza Expo, come il secondo evento fieristico-espositivo nel contesto enologico e vitivinicolo nazionale. Un evento ulteriormente impreziosito quest’anno non solo da un ricco calendario di master class e degustazioni guidate, andate tutte sold-out, ma anche da un “fuori salone” a sfondo culturale fatto di concerti jazz, visite a gallerie e collezioni museali e presentazioni di libri dedicati al mondo del vino dalla vigna alla cantina.

«Iniziative - sottolinea l’Amministratore Unico di Piacenza Expo, Giuseppe Cavalli - che hanno contribuito a rinsaldare ulteriormente il legame tra il Mercato della Fivi e il territorio piacentino, una zona da sempre vocata alla viticoltura, caratterizzata da apprezzati DOC dei Colli Piacentini e che quest’anno, non a caso, era rappresentata al Mercato da ben trentuno cantine. Il bilancio di questa edizione è altamente positivo ed è il frutto della sempre più consolidata collaborazione tra la Federazione Vignaioli Indipendenti e la nostra società fieristica, che ha creduto da subito, quando le cantine erano soltanto poco più di un centinaio, in questo evento espositivo dedicato alla degustazione, alla conoscenza e alla promozione dei vini. Un doveroso ringraziamento, quindi, a tutto lo staff di Piacenza Expo e della FIVI e a tutte le persone che hanno lavorato con competenza per la migliore riuscita di questo evento fieristico».

Staff di Piacenza Expo che, mentre cala il sipario sull’undicesima edizione del Mercato dei vini dei Vignaioli indipendenti, sta già pensando a quella del prossimo anno. «Eventi di questa portata - commenta il direttore di Piacenza Expo, Sergio Copelli - pur essendo ormai rodati e consolidati richiedono tanto lavoro fatto anche di incontri, riunioni e momenti di confronto. Siamo molto soddisfatti di questa edizione che si è appena conclusa; Piacenza Expo e la Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti avevano alzato l’asticella puntando a un evento numericamente più consistente e ricco anche di nuovi contenuti. Un obiettivo condiviso che è stato centrato e che ci ripaga anche degli investimenti e degli sforzi fatti in questi ultimi mesi, proprio per migliorare la ricettività della nostra struttura fieristica in vista del Mercato dei vini, per potenziare, grazie anche a Tempi Agenzia, la linea di trasporto urbano che collega la fiera alla città e per incrementare il numero di posti auto a disposizione di visitatori e operatori».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mercato dei vini dei vignaioli indipendenti attira 24mila visitatori

IlPiacenza è in caricamento