rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Economia

Il neo questore Morelli in visita alla Banca di Piacenza

Il nuovo questore Ivo Morelli (nato a San Giovanni Rotondo, ha preso servizio nella nostra città a inizio anno, proveniente da Aosta, dove svolgeva il medesimo ruolo; da fine 1993 a marzo 2019, è stato in forza alla Questura di Milano, ricoprendo diversi incarichi; prima di essere nominato questore del capoluogo della Valle d’Aosta, ha lavorato presso l’Ufficio ispettivo del ministero dell’Interno) ha reso visita alla Banca di Piacenza, accolto dal presidente del Consiglio di amministrazione Giuseppe Nenna, dal direttore generale Angelo Antoniazzi, dal condirettore generale Pietro Coppelli e dal vicedirettore generale Pietro Boselli. Al dott. Morelli, in particolare, è stata mostrata - oltre ai locali operativi, dove sono esposte alcune delle opere più importanti della collezione d’arte della Banca - la Sala del Consiglio di Amministrazione, dove ha potuto ammirare l’affresco di Luciano Ricchetti, che rappresenta la silloge della storia e dei principali monumenti della nostra città, che il questore ha poi osservato dalla terrazza della Banca, che offre un panorama a 360 gradi del nostro centro storico. La visita si è conclusa al PalabancaEventi, dove al dott. Morelli sono stati mostrati il Salone dei depositanti, la Sala Panini, l’Atlas Major, l’esposizione permanente di Francesco Ghittoni, la sala dove è conservato Il Balilla di Luciano Ricchetti (parte del quadro In ascolto che si aggiudicò il Premio Cremona) e altre sale poste al primo piano. Il questore, che ha ringraziato per l’accoglienza ricevuta e si è complimentato per l’ottima organizzazione della sede operativa e del PalabancaEventi, ha ricevuto in dono alcune pubblicazioni dell’Istituto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il neo questore Morelli in visita alla Banca di Piacenza

IlPiacenza è in caricamento