Il nuovo direttore di Fedagri incontra la cooperazione agroalimentare piacentina

Il neodirettore, accompagnato da Ferraguti, si è recato in visita ad alcune delle aziende più rappresentative del nostro territorio

Paolo Bono dal 1 di settembre subentrerà a tutti gli effetti ad Antonio Ferraguti direttore di Fedagri Emilia Romagna che raggruppa numerosissime aziende dell’agroalimentare di qualità della nostra regione. Il neodirettore, accompagnato da Ferraguti, si è recato in visita ad alcune delle aziende più rappresentative del nostro territorio accompagnato dal direttore di Confcooperative Piacenza Nicoletta Corvi, dal responsabile del settore lattiero caseario Giancarlo Pedretti e dal presidente di Fedagri Piacenza Francesco Rastelli. Bono, con alle spalle una precedente esperienza lavorativa in Nomisma, quindi nell’agenzia di rating Discrip, si è detto “ammirato per il livello di efficienza e di modernità delle strutture presso cui si è recato in visita (Cantina Valtidone, Caseifici Casanova e Stallone e Copap), realtà di successo come del resto tante che operano in Regione. Con questo background di eccellenze, il mondo cooperativo dell’agro-alimentare, con i suoi valori, è pronto ad affrontare le sfide future sui mercati”. In mattinata, presso la sede di Confcooperative aveva incontrato numerosi rappresentati della cooperazione con cui c’è stato un reciproco scambio di impressioni; nel corso della riunione sono stati focalizzate alcune delle problematiche che più caratterizzano il territorio piacentino e la sua diversificazione produttiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Irenfutura, 13 posizione aperte in Emilia per lavorare con Iren

Torna su
IlPiacenza è in caricamento