Il servizio idrico di 31 Comuni del Nord Ovest passa ad Iren

Il Consiglio di Amministrazione di IREN S.p.A., ha approvato in data odierna l’acquisto del ramo d’azienda costituito dalle concessioni del servizio idrico integrato, relative a 31 Comuni del Nord Ovest, di proprietà di Acque Potabili S.p.A., società di cui il Gruppo IREN, tramite la sua controllata IRETI, detiene il 44,92% del capitale sociale.

L’operazione completa il percorso di razionalizzazione del Gruppo Acque Potabili iniziato con il de-listing di Società Acque Potabili S.p.A., avvenuto il 1° febbraio 2015 e proseguito con il progressivo passaggio di parte delle concessioni del servizio idrico da essa detenute ai suoi due soci di maggioranza, SMAT S.p.A. e, indirettamente, IREN S.p.A. e la dismissione delle concessioni non strategiche a soggetti terzi. Il corrispettivo pagato per gli assets compresi nel ramo di azienda è pari a 26,5 milioni e l’EBITDA stimato al 31 dicembre 2016 si attesta intorno ai 3,9 milioni di euro comprensivo degli effetti del piano di incentivi all’esodo. L’EBITDA al 30 giugno 2016 è stato pari a 1,7 milioni di euro. “L’acquisizione delle concessioni residue di proprietà di Società Acque Potabili – ha dichiarato il Presidente Paolo Peveraro – rappresenta un ulteriore atto concreto all’interno del progetto di razionalizzazione societaria e consente la valorizzazione delle concessioni nel territorio di riferimento del Gruppo. Tale progetto, che ha avuto il suo fulcro nella nascita e avvio operativo di IRETI avvenuto all’inizio dell’anno, è poi continuato nel corso di tutto il 2016.” “L’operazione deliberata in data odierna” – ha commentato Massimiliano Bianco, Amministratore Delegato del Gruppo – “consentirà al Gruppo di gestire con una visione ancora più integrata il proprio parco concessioni nel settore del servizio idrico e ciò consentirà una maggiore efficienza, un accresciuto presidio nelle proprie aree di riferimento e l’estrazione di ulteriori sinergie.”

Questi i Comuni interessati:

Alice Bel Colle (AL)

Molare (AL) frazione

Ovada (AL)

Ricaldone (AL)

Sezzadio (AL)

Strevi (AL)

Visone (AL)

S.Vincent (AO)

Verres (AO)

Canelli (AT)

Nizza Monferrato (AT)

Capriolo (BS)

Padenghe (BS)

Remedello (BS)

Rezzato (BS)

Ceresole d’Alba (CN)

Costigliole Saluzzo (CN)

Montà (CN) frazione

Racconigi (CN)

Sanfrè (CN)

Sabaudia (LT)

Arluno (MI)

Gazzuolo (MN)

Viadana (MN)

San Pietro Mosezzo (NO)

Cortemaggiore (PC)

Cilavegna (PV)

Adria (RO)

Lamporo (VC)

Affi (VR)

Torri del Benaco (VR)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento