menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imprese e famiglie: arriva un tesoretto

Illustrati oggi a Modena i dettagli dei progetti firmati UniCredit Banca per le PMI e le famiglie a basso reddito. In Emilia Romagna Ovest, dove ricade anche Piacenza, sono 170 i milioni destinati alla piccola e media impresa. Alle famiglie, invece, rata sospesa per un anno

Due progetti, per dare un po' di respiro alla agonizzante situazione italiana, almeno sul fronte delle famiglie a basso reddito e delle piccole e medie imprese. Lo ha annunciato oggi Il direttore generale di UniCredit Banca, Rodolfo Ortolani che, insieme al direttore commerciale Emilia Ovest, Giancarlo Mattei, ha spiegato a Modena i due progetti dell'istituto di credito.

Impresa Italia, mette a disposizione della PMI emiliana (comprese quindi le imprese piacentine), 170 milioni di euro. Il piano di intervento, per arginare le difficoltà del settore, è stato pensato e messo a punto con le associazioni di categoria e di concerto con la Confidi emiliana, l'associazione che riunisce le imprese retail. Il piano è già operativo e il quartier generale è a Modena, in Piazza Grande.
Due i progetti per le imprese e le famiglie

Per le famiglie a basso reddito, che hanno acceso un mutuo con UniCredit Banca, è prevista la possibilità di sospendere per un anno la rata, a patto che vi siano condizioni di oggettiva difficoltà. Il progetto in soccorso dei nuclei disagiati si chiama “Insieme 2009” e coinvolge le circa 27 mila famiglie con reddito entro i 25 mila euro, già clienti della banca e che sono quindi potenzialmente interessate.

Per “congelare” la rata per un anno, il debitore deve dimostrare di avere difficoltà con il pagamento per un divorzio, il decesso di uno degli intestatari, la cassaintegrazione o la perdita del posto di lavoro.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento