In Municipio la delegazione francese ospite della Scuola Edile

Visita in Municipio per la delegazione di 14 apprendisti del Centro di formazione francese di Bourg en Bresse, ospiti della Scuola Edile di Piacenza per le prossime tre settimane nell’ambito del programma europeo Erasmus Plus

Visita in Municipio per la delegazione di 14 apprendisti del Centro di formazione francese di Bourg en Bresse, ospiti della Scuola Edile di Piacenza per le prossime tre settimane nell’ambito del programma europeo Erasmus Plus. Ad accoglierli, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, l’assessore ai Lavori Pubblici Paolo Garetti.  Ai primi giorni di frequenza delle lezioni in aula, presso la sede di via Caorsana, seguiranno due settimane operative su un cantiere per la copertura della rete di illuminazione pubblica, nei pressi del parco Montecucco e di strada Agazzana. 

“Obiettivo del progetto di scambio – spiega la direttrice della Scuola Edile Cristina Bianchi, presente nell’occasione accanto al presidente Filippo Cella – favorire la conoscenza e il confronto tra le tecniche in uso nei rispettivi Paesi. Le modalità di svolgimento dell’apprendistato, in Francia, sono molto diverse dal percorso che si segue in Italia. Oltralpe, c’è un’alternanza regolare tra una settimana in aula e una di lavoro, per l’intera durata triennale dei corsi. Questo favorisce anche le esperienze all’estero, a differenza di quanto avviene nel nostro Paese dove l’apprendistato prevede un’attività molto più intensa sul campo, presso l’azienda di riferimento”. Referente del progetto di scambio è, per la Scuola Edile, l’architetto Laura Silvotti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento