rotate-mobile
Economia

In regione si producono meno rifiuti: è l'effetto della crisi economica

Nel 2011 una diminuzione del 3,5% rispetto alla produzione pro capite dell'anno precedente: effetto della contrazione dei consumi e della diminuita produzione artigianale. Sempre in aumento, anche a Piacenza, la percentuale di differenziata

Meno rifiuti in Emilia-Romagna "grazie" o "per colpa" della crisi. Infatti, per effetto della contrazione dei consumi delle famiglie e della diminuzione della produzione artigianale, la produzione totale di rifiuti urbani in Emilia-Romagna nel 2011 si attesta a 3.002.771 tonnellate, con una diminuzione del 3,5% rispetto alla produzione pro capite dell'anno precedente e riporta la regione ai valori registrati nel 2006 per quello che riguarda la quantità di immondizia generata da ogni cittadino. La novità viene segnalata sul sito dell'Arpa dell'Emilia-Romagna alla luce dei dati ufficiali di differenziata aumenta produzione e gestione dei rifiuti urbani in Emilia-Romagna relativi al 2011.

Meno rifiuti, dunque, ma anche un aumento della raccolta differenziata: +2,5%. In dettaglio, Arpa segnala (sul suo sito) che la diminuzione della produzione pro capite si è registrata in tutte le province, con valori che variano tra il massimo di 5,7 a Ferrara ed il minimo di 0,4 a Reggio Emilia. La raccolta differenziata nel 2011 ha raggiunto su scala regionale il 52,9%, con un aumento del 2,5% rispetto al 2010, «confermando il trend in continua crescita registrato nell'ultimo decennio - segnala l'Arpa - Il raggiungimento di questa percentuale consente alla regione di superare, per il secondo anno, la quantità dei rifiuti residui raccolti in modo indifferenziato».

I dati di raccolta differenziata su scala provinciale sono ancora molto variabili, registrando il valore minimo del 42,3% a Bologna e massimo del 60% a Reggio Emilia. Tutte le province, comunque, mostrano incrementi rispetto al 2010, variabili tra l'1,3% di Piacenza e il 6,5% di Rimini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In regione si producono meno rifiuti: è l'effetto della crisi economica

IlPiacenza è in caricamento