Indennità di disoccupazione agricola, dal 14 gennaio al via le domande

«Dal 14 gennaio e fino al 31 marzo, termine tassativo, i lavoratori agricoli e i lavoratori a tempo determinato, italiani e immigrati regolari che hanno lavorato nell’anno 2018, possono presentare domanda per l’indennità di disoccupazione», spiega la responsabile del Patronato Enapa di Confagricoltura Piacenza, Cristina Modenesi

«Dal 14 gennaio e fino al 31 marzo, i lavoratori agricoli e i lavoratori a tempo determinato, italiani e immigrati regolari che hanno lavorato nell’anno 2018, possono presentare domanda per l’indennità di disoccupazione», spiega la responsabile del Patronato Enapa di Confagricoltura Piacenza, Cristina Modenesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attraverso gli uffici del Patronato Enapa di Confagricoltura possono presentare domanda tutti coloro i quali soddisfano i seguenti requisiti: essere iscritti negli elenchi nominativi dei lavoratori agricoli dipendenti, per l'anno cui si riferisce la domanda o avere un rapporto di lavoro agricolo a tempo indeterminato per parte dell'anno di competenza della prestazione; avere almeno due anni di anzianità nell'assicurazione contro la disoccupazione involontaria (mediante l'iscrizione negli elenchi agricoli per almeno due anni o in alternativa con l'iscrizione negli elenchi per l'anno di competenza della prestazione e l'accreditamento di un contributo contro la disoccupazione involontaria per attività dipendente non agricola precedente al biennio di riferimento della prestazione); avere almeno 102 contributi giornalieri nel biennio costituito dall'anno cui si riferisce l'indennità e dall'anno precedente (tale requisito può essere perfezionato mediante il cumulo con la contribuzione relativa ad attività dipendente non agricola purché l'attività agricola sia prevalente nell'anno o nel biennio di riferimento). Possono essere utilizzati, per raggiungere i 102 contributi, anche quelli figurativi relativi a periodi di maternità obbligatoria e di congedo parentale, compresi nel biennio utile. «Contestualmente alla domanda di disoccupazione può essere richiesto, se spettante, l’assegno per il nucleo familiare. A partire dal 14 gennaio gli uffici del patronato di Confagricoltura Piacenza saranno operativi e a disposizione di tutti coloro che ne hanno bisogno. E’ importante – conclude Modenesi - che i lavoratori si rechino al più presto negli uffici di Confagricoltura - Enapa, in sede al secondo piano in Via Colombo a Piacenza, o negli uffici di zona, per avviare l’iter.  Il 31 marzo è un termine tassativo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento