“L’arte di mettere da parte”: il libro per gli alunni che hanno partecipato al progetto “Una Storia fatta apPosta”

Da Poste Italiane e Cassa Depositi e Prestiti il libro "L'arte di mettere da parte" per gli alunni di Piacenza che hanno partecipato al progetto "Una Storia fatta apPosta". Il volume è il risultato della creatività di circa 5.300 ragazzi coinvolti nell'iniziativa a livello nazionale

Gli alunni della quarta sezione A della scuola Pezzani

"L’arte di mettere da parte" è il risparmio raccontato dalla creatività dei bambini di oltre 130 scuole elementari di tutte le regioni d’Italia, fra le quali la scuola primaria "Renzo Pezzani" di Piacenza, che hanno aderito alla seconda edizione del progetto ludico-formativo "Una Storia fatta apPosta", realizzato da Poste Italiane e Cassa Depositi e Prestiti in occasione dell’89esima Giornata Mondiale del Risparmio. 

Il direttore della Filiale di Piacenza di Poste Italiane, Enrico Carini, ha consegnato in regalo ai 24 ragazzi della classe quarta sezione A della scuola piacentina, che avevano partecipato con entusiasmo alla giornata di laboratorio sul risparmio, il libro che testimonia il grande successo dell’iniziativa, contenente fra gli altri anche due elaborati realizzati dagli alunni Matteo e Beatrice. Alla cerimonia era presente l’insegnante Roberta Bozzi che ha coordinato il lavoro creativo dell’intera classe.

Con disegni, temi, interviste, vignette, filastrocche e poesie, ma soprattutto emozioni, i bambini hanno spiegato ai coetanei e agli adulti che cosa significa dal loro punto di vista risparmiare e perché scegliere di farlo.
Il valore del risparmio raccontato dai bambini delle scuole elementari diventa così un’occasione per riscoprire "l’arte di mettere da parte", per lasciarci stupire dalla dimensione immaginativa dei più piccoli, per ritrovare nel sorriso la semplicità dei valori educativi che ispirano il nostro vivere comune.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • «Un anziano ammalato di Covid in gennaio a Piacenza potrebbe essere il paziente 1». Inchiesta di Report in una clinica piacentina

  • Coronavirus, l'aggiornamento del 27 marzo sui comuni del Piacentino

  • Coronavirus, la situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 31 marzo

  • La situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 26 marzo

  • Piacenza, tutte le attività commerciali che sono aperte e fanno consegna a domicilio

Torna su
IlPiacenza è in caricamento