rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Economia

L’impresa 4.0 entra all’Università Cattolica

Spazio all’impresa 4.0 nella didattica e nella ricerca della facoltà di Economia e Giurisprudenza: lezioni e seminari. E a breve un Master sulla Supply chain management e innovazione digitale, un’opportunità per chi vorrà qualificarsi sul management delle nuove tecnologie del 4.0

L’Impresa 4.0, entra in modo deciso nei percorsi didattici e di ricerca della Facoltà di Economia e Giurisprudenza della sede di Piacenza dell’Università Cattolica. Sul tema delle nuove tecnologie, dei modelli di business e degli schemi di politiche del paradigma produttivo 4.0, è partito dal 28 febbraio un ciclo di lezioni per gli studenti dei corsi di laurea magistrale in Gestione d’azienda e dal 5 marzo un ciclo di seminari del Dipartimento di Scienze economiche e sociali.

«Cercheremo in primo luogo - dichiara il prof. Francesco Timpano che sta coordinando queste attività - di circoscrivere il campo di azione delle tecnologie abilitanti del 4.0 con la collaborazione del Musp, del suo direttore prof. Monno e dell’ing. Torta. Analizzeremo con il collega Bertolini dell’Università di Parma le opportunità del nascente Digital Innovation Hub, che realizzerà azioni anche nel nostro territorio per dare supporto alle imprese su alcune delle tecnologie abilitanti. Parleremo delle politiche industriali regionali con Silvano Bertini della Regione Emilia Romagna poiché gli strumenti pubblici sono estremamente importanti in questa fase di startup del piano. Inoltre, avremo modo con due professionisti (Maurizio Fiaschè di Engineering Consulting e Francesco Braga di Perani e partners) di conoscere alcune delle implicazioni sia sul lato delle implicazioni manageriali del 4.0, sia sul riconoscimento della produzione della conoscenza con un approfondimento sul patent box. Infine, avremo il piacere di ospitare l’ing. Zuffada di Siemens, una grande azienda che ha un importante centro tecnologico a Piacenza e che sul paradigma del 4.0 sta riscrivendo il modo di produrre di molte aziende di cui è fornitore specializzato».

Si preannuncia anche un lavoro specifico della Facoltà dedicato alla trasformazione digitale della logistica nell’ambito del management della catena del valore. Sono numerosi gli ambiti nei quali le tecnologie del 4.0 da tempo permettono di sviluppare la logistica interna aziendale e l’intera catena distributiva. Su questi temi l’Università Cattolica di Piacenza avvierà un master universitario sulla Supply chain management e innovazione digitale, che sarà un’opportunità per coloro che vorranno qualificarsi sul management delle nuove tecnologie del 4.0. «La scelta di avviare un percorso su Impresa 4.0 – conclude la prof.ssa Anna Maria Fellegara, preside della Facoltà di Economia e Giurisprudenza - ha come finalità il rafforzamento del lavoro che la Facoltà sta facendo ormai da tempo per offrire ai nostri studenti gli strumenti per essere protagonisti nelle realtà aziendali in cui si inseriranno ed anche per interagire con la comunità locale, che sta investendo molto attraverso le sue politiche e le sue imprese sulle nuove tecnologie».

Il 4.0 non modifica i processi produttivi solo dal punto di vista tecnologico, ma sta inducendo lo sviluppo di nuovi modelli di business, ridefinendo anche l’interazione tra impresa e territorio. Il 4.0 esalta l’interconnessione dei sistemi produttivi fisici tra di loro e soprattutto con la rete (cloud), ma modifica i modi di fare impresa perché permette un controllo ancor più sofisticato dei processi produttivi, modifica i rapporti fornitore-cliente perché la generazione di dati permette di introdurre nuove modalità di interazione nella fornitura dei beni, sempre più personalizzabili a costi contenuti e sempre più accompagnati da servizi a supporto, promuove nuove modalità di business facilitando l’adozione di paradigmi come circular economy o sharing economy. Infine, l’accentuarsi della robotizzazione permette di pensare a processi produttivi più sicuri ed efficienti, ma costituisce anche una preoccupazione sul futuro del lavoro e quindi rende necessario impostare nuove relazioni industriali all’interno delle imprese e nei territori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’impresa 4.0 entra all’Università Cattolica

IlPiacenza è in caricamento