"La collana di pillole": il nuovo format del Comitato per la promozione dell’imprenditorialità femminile

Parte da giovedì 26 maggio la nuova iniziativa del Comitato per la promozione dell’Imprenditorialità femminile della Camera di commercio di Piacenza

Parte da giovedì 26 maggio la nuova iniziativa del Comitato per la promozione dell’Imprenditorialità femminile della Camera di commercio di Piacenza. Si tratta di un format, che proseguirà nel corso dell’anno, di approfondimento di alcuni temi di interesse delle imprese femminili. Il titolo del format è La collana di pillole… del Comitato per la Promozione dell’Imprenditorialità femminile.

I primi due interventi.

Si parte dall’accesso al credito. L’appuntamento è per giovedì 26 maggio, alle 13,30, in Camera di commercio, con titolo “Come approcciarsi alla Banca in una richiesta di affidamento”. Il secondo invece avrà luogo giovedì 9 giugno, stesso orario. Il tema sarò quello delle “Forme tecniche di finanziamento. Come, quando e perché”. A luglio il focus sarà sui programmi di finanziamento europei per le piccole e medie imprese.

Perché le pillole..

Ogni imprenditrice deve conciliare innumerevoli aspetti nella gestione del proprio tempo e spesso la formazione e l’aggiornamento diventano la classica goccia che fa traboccare il vaso. Si è scelto di concentrare gli interventi nella pausa del giovedì per incidere il meno possibile sulle dinamiche lavorative e della gestione familiare. 

Nicoletta Corvi, Presidente del Comitato, ha segnalato che il programma si sta componendo mano a mano. “Si raccoglieranno le esigenze più sentite dalle imprenditrici per poter offrire un supporto concreto, in linea con l’obiettivo di individuare  strumenti idonei a promuovere la nascita e lo sviluppo delle imprese femminili del territorio provinciale, e la creazione di una rete di sinergie tra imprese femminili,  enti e istituzioni che permettano di rafforzare il ruolo delle donne nel mondo dell’imprenditorialità”.

Il Presidente ha anche annunciato che il Comitato ha deciso di aprile  la propria pagina facebook, “un modo per restare in contatto più agevolmente, ampliare la rete di relazioni, raccogliere idee e suggerimenti”. 

Perché fare formazione? 

La formazione è un tipo di investimento “intangibile”, che dà valore alle persone, con strumenti e supporto tecnico e personale per trovare le giuste soluzioni per l’azienda. Apparentemente quindi, la formazione non fornisce qualcosa di tangibile ma ha la capacità di lavorare sulle persone in maniera tale da renderle autonome, fiduciose nei propri mezzi, proattive e padrone del proprio cammino professionale. Una persona formata e cioè preparata, è quanto di meglio un’organizzazione possa avere. Solo le persone preparate sanno trovare le giuste soluzioni e sanno affrontare le situazioni con la tranquillità e determinazione. Tutto questo, ovviamente, ha effetti positivi per l’azienda in termini di persone, di gestione e di profitti.

Perché è utile partecipare ad eventi, seminari e corsi d’aggiornamento? 

Networking (ovvero come fare rete)

Scegliere di aderire a ritrovi del genere è in assoluto una delle strade più semplici, efficaci ed immediate per stringere conoscenze interessanti ed incrementare in modo esponenziale le possibilità di instaurare nuove collaborazioni future. Spesso e volentieri, questi ambienti possono aiutare a creare sinergia ed opportunità vantaggiose da consolidare nel tempo.

Know-how (ovvero conoscenze e abilità operative)

Tempo dedicato ad attività di questo tipo permette di sviluppare nuove competenze e di approfondire quelle vecchie. Seminari e corsi di aggiornamento sono l’ideale sia per chiarire ogni incertezza, che per rivedere nozioni dimenticate e ripassare concetti utili a svolgere al meglio la professione. E anche quando non ci sono dubbi, spesso è illuminante scoprire come altre persone affrontino diversamente una questione data ormai per scontata. Occorre considerare ogni evento come un investimento per le proprie conoscenze.

Break

Un’ultima sottolineatura risiede nel fatto che, pur uscendo dalla routine quotidiana e dal solito tran tran fatto di contratti, preventivi, telefonate, mail e clienti, questi incontri consentono di interagire con figure interessanti e di sviluppare conoscenze-competenze utili a incrementare la propria professionalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento