rotate-mobile
Economia

“La Repubblica”: «La triste Piacenza si è trasformata nella capitale del lavoro»

Reportage del quotidiano “La Repubblica” sullo stato dell’economia piacentina, alla luce dell'eccellente sul tasso di occupazione. Ecco cosa emerge, dopo aver ascoltato Barbieri, Zilocchi, Sforza Fogliani e Rota

A pagina 6 del quotidiano nazionale “La Repubblica” il giornalista Roberto Rho dedica ampio spazio a una realtà “fuori dalla crisi”. E' il primo di una serie di reportage sul mondo del lavoro nella provincia italiana. Il giornale, per la prima puntata di questo viaggio, si trova così a parlare di Piacenza, definita «triste», ma in grado di trasformarsi nella «capitale del lavoro». La Repubblica si sofferma sui dati positivi resi noti dall’indagine congiunturale di Confindustria Piacenza, che segnano indici incoraggianti in tutti i settori. Secondo il quotidiano gran parte del merito di questi indici positivi è dovuto al polo logistico di Piacenza – Ikea, Gls, Xpo e altri snodi cruciali delle merci che viaggiano verso i grandi magazzini dell’Italia intera –, alla sua centralità nel sistema viario del Nord Italia e ad Amazon, Leroy Merlin, Moncler e altri hub del polo di Castelsangiovanni. “Piacenza capitale del lavoro” perché ha un alto tasso di occupazione: 69,4%, contro una media italiana del 58%. La Repubblica ha inoltre intervistato alcune personalità piacentine, come il presidente del comitato esecutivo della Banca di Piacenza Corrado Sforza Fogliani, il presidente degli industriali Alberto Rota, il segretario della Cgil Gianluca Zilocchi e il sindaco Patrizia Barbieri. Una città definita “triste” - «secondo alcuni sondaggi di dubbia attendibilità», commenta il quotidiano -, «sicuramente una delle più inquinate», con «un’attrattività modesta» se paragonata ad esempio con Parma. Ma è anche una città con un grande capitale del lavoro e tanta ricchezza, stando ai depositi bancari dei suoi residenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“La Repubblica”: «La triste Piacenza si è trasformata nella capitale del lavoro»

IlPiacenza è in caricamento