rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Economia Pecorara

Le aziende di Confagricoltura Piacenza fanno squadra a "Emilia.Eat"

Agriturist, Anga e Patronato Enapa: tutti insieme per un weekend di degustazioni, show cooking e utili info

Confagricoltura Piacenza sarà presente a Emilia.Eat in programma questo weekend e accoglierà il pubblico in un’ampia area con show cooking, degustazioni di cibi e di vini per un percorso sensoriale che porterà a conoscere meglio le aziende associate.

Azienda Agrituristica Battibue, Boschi Celati, Arte Contadina: questi alcuni degli agriturismi di Agriturist Piacenza che troverete allo stand insieme a Civardi-Racemus e La Rondanina presenti in duplice veste di aziende sia agrituristiche che vitivinicole. Presenti anche il Gallettificio Val Tidone e l’azienda Vitivinicola Tenuta Pernice. Altre realtà associate a Confagricoltura Piacenza, come Cascina Pizzavacca di Pisaroni e l’azienda Raffaele Tammaro, produttrice locale di olio extravergine, esporranno le loro eccellenze. Molte leccornie come: giardiniere, salse di pomodoro, sott’oli, torte di patate e snack di mais saranno direttamente acquistabili. Sabato pomeriggio i giovani di Confagricoltura associati ad Anga organizzeranno presso lo stand un aperitivo insieme, preparato con i vini della Tenuta Pernice a cui si affiancheranno gli stuzzichini di Battibue e de La Rondanina. Non mancherà il Grana Padano del caseificio Casa Nuova di Chiavenna Landi. Lo spazio Confagricoltura accoglierà aziende e associazioni: insieme ad Anga e Agriturist saranno presenti anche il patronato Enapa e il Caf di Confagricoltura. Tra uno stuzzichino e l’altro sarà dunque possibile chiedere gratuitamente informazioni su pratiche previdenziali come il bonus bebè, la domanda di pensione e adempimenti vari o semplicemente come entrare nel gruppo di Anga.

«Piacenza, nell’immaginario di molti un po’ chiusa, sta dimostrando non solo di avere grandi ricchezze, ma anche di saperle promuovere – commenta Filippo Gasparini presidente di Confagricoltura Piacenza - Siamo contenti di essere parte attiva di questo progetto, che è un percorso di crescita del territorio portato avanti con il contributo di tutti e grazie a differenti eventi, come è anche questa fiera. L’agroalimentare piacentino, la nostra tradizione e anche la nostra competenza in questo settore sono una risorsa che merita di essere valorizzata sempre più».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le aziende di Confagricoltura Piacenza fanno squadra a "Emilia.Eat"

IlPiacenza è in caricamento