L'iniziativa / Fiorenzuola d'Arda

Le grandi aziende emiliane entrano alla scuola Mattei

“Al via il 12 ottobre il ciclo di incontri “100 minuti con…”: gli studenti dialogheranno con i vertici di Pinko, Parmalat, Dallara, Allied e Lavazza

Un ciclo di incontri con imprenditori di caratura nazionale e internazionale, per ispirare gli studenti e fornire un’occasione unica di crescita e confronto. Al Polo Mattei di Fiorenzuola è stata presentata nella mattinata di lunedì 2 ottobre la rassegna “100 minuti con…”, un ciclo di cinque incontri che si terranno tra ottobre 2023 e gennaio 2024, riservati agli studenti della scuola e che vedranno la partecipazione di rappresentanti di cinque grandi aziende: Pietro Negra di Pinko, Maurizio Bassani di Parmalat, Andrea Pontremoli di Dallara, Greta Alberici di Allied International e Giuseppe Lavazza di Lavazza. Imprenditori e manager porteranno la loro testimonianza e per 100 minuti (per l’appunto) dialogheranno con gli studenti in platea. Primo appuntamento giovedì 12 ottobre con Pietro Negra, presidente e amministratore delegato di Pinko.

Rita Montesissa, dirigente scolastico dell’Istituto, ha presentato il progetto con orgoglio: «L’iniziativa è rivolta alle classi quarte e quinte della nostra scuola. Rappresenterà una grande occasione per i nostri studenti: crediamo che spesso si possa imparare più da una testimonianza sentita che dalla lettura di una pagina scritta». La rassegna, riservata agli studenti del Mattei, è il frutto di un lavoro di lungo periodo anche insieme a importanti realtà del territorio: «Presentiamo questo ciclo di incontri insieme all’Ufficio scolastico provinciale, Confindustria Piacenza, Comune di Fiorenzuola d’Arda e Rotary Club, per testimoniare che ogni iniziativa della scuola è frutto di collaborazioni e preziosi percorsi di partnership. Questo lavoro ci ha permesso di far nascere anche una rassegna molto ambiziosa come questa, per i nomi degli ospiti che siamo riusciti a coinvolgere».

«Per la scuola questa è una opportunità significativa, i nostri ragazzi hanno bisogno di confrontarsi con testimonianze della nostra realtà economica, in questo caso anche di respiro internazionale», il commento di Maurizio Bocedi, Dirigente dell’ufficio scolastico territoriale di Piacenza. «Il contatto con gli imprenditori li aiuterà a capire che spesso il percorso professionale si costruisce nel tempo e non si può predeterminare. Spesso i giovani hanno la percezione che certi profili lavorativi siano esclusivamente precostituiti, quando invece sono il risultato di carriere lunghe e colme di complessità, passate anche attraverso intuizioni e svolte imprevedibili».

Importante anche la collaborazione con Confindustria Piacenza: «Questo è un evento storico per Mattei. Il livello degli imprenditori coinvolti è altissimo e di livello nazionale – le parole di Francesco Rolleri, presidente di Confindustria Piacenza - Grazie anche alla collaborazione di Confindustria Piacenza gli studenti avranno opportunità di confrontarsi con attori di primo livello dell'economia italiana. Con la scuola abbiamo un rapporto stretto: siamo stati loro vicini in momenti di difficoltà, ricordo ad esempio l’aiuto per il riacquisto dei materiali del laboratorio di meccanica, e ora continuiamo a essere presenti in queste iniziative. Siamo certi del ruolo fondamentale che le nuove generazioni hanno per il territorio, lo abbiamo ribadito con la nostra assemblea annuale che aveva i giovani al centro e continuiamo questa collaborazione fondamentale per nostre imprese»

A portare ringraziamenti e complimenti dell’amministrazione comunale di Fiorenzuola è stata l’assessore alla pubblica istruzione Elena Grilli: «Da tempo era in progetto di realizzare un evento di questa portata. La scuola è riuscita nell’intento, con cinque incontri a partire da ottobre che vedranno la partecipazione di grandi imprenditori non solo nazionali ma internazionali. I ragazzi avranno opportunità di vivere le esperienze degli imprenditori, di essere e diventare un po’ imprenditori di loro stessi».

«Ci fa molto piacere essere qui, questo è un progetto a cui teniamo – le parole di Federica Arduini, presidente del Rotary Club di Fiorenzuola d’Arda - Educazione e giovani sono due delle nostre aree di focus. I nostri volontari si impegnano tanto costantemente in questo ambito, che riteniamo prioritario. Proprio per questo la nostra collaborazione con il Mattei ci vedrà attivare nuovi importanti progetti nel prossimo futuro, così da coinvolgere attivamente i ragazzi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le grandi aziende emiliane entrano alla scuola Mattei
IlPiacenza è in caricamento