«L'economia cooperativa ha retto l'urto della crisi tutelando l'occupazione»

Confronto tra Legacoop e la Giunta comunale su welfare, servizi, politiche attive del lavoro. Presentato il neo vicepresidente vicario di Legacoop Fabrizio Ramacci: «Welfare, lavorare sull'innovazione e la sperimentazione»

Il tavolo dell'incontro

La riorganizzazione del welfare e dei servizi, le politiche attive del lavoro, gare di appalto più attente alla qualità delle offerte, l’abolizione delle Province e il tema della legalità. Sono solo alcuni degli argomenti affrontati nel corso dell’incontro tenutosi nella sede provinciale di Legacoop Piacenza tra il consiglio di presidenza e la giunta comunale a ranghi quasi completi, guidata dal sindaco Paolo Dosi.

«Non abbiamo voluto elencare la solita ‘lista della spesa’ delle azioni attese dalla nuova amministrazione – ha spiegato il presidente di Legacoop Maurizio Molinelli – ma abbiamo approfittato di questo primo incontro per offrire la piena disponibilità delle nostre imprese a collaborare per individuare insieme progetti di innovazione e di supporto in un’ottica di maggiore integrazione tra pubblico e privato».

«In questi mesi – ha rimarcato Molinelli – l’economia cooperativa ha retto l’urto della crisi, cercando di privilegiare l’occupazione a scapito degli utili di bilancio: è una situazione comunque delicata, che alla lunga non potrà andare avanti. Anche per questo è fondamentale instaurare un rapporto proficuo e costante con la pubblica amministrazione, per la quale siamo sempre stati interlocutori affidabili».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante l’incontro è stato presentato il neo vicepresidente vicario di Legacoop Fabrizio Ramacci, che ha posto alcuni temi chiave riguardo al sociale: «In tempi di grande sofferenza per il welfare – ha fatto notare – troviamo che sia fondamentale lavorare sull’innovazione e la sperimentazione anche perché alcuni degli attuali modelli non sono più sostenibili, penso in particolare alla gestione delle case protette e ai servizi per l’infanzia. Rispetto ai futuri appalti la richiesta è quella di introdurre un albo dei fornitori per favorire la competizione sana tra le imprese del territorio». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Un 28enne di Cadeo la vittima del tragico incidente a San Giorgio. E' caccia al furgone bianco

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento