Maialata piacentina, 80 commensali per la carne piacentina «mentre i vegani calano»

«I vegani stanno calando e i consumatori stanno tornando ad apprezzare le macellerie e gli allevamenti a chilometro zero, anzi a chilometro “vero”», esulta il presidente della Carne Che Piace Giampaolo Maloberti

Nuovo successo per il consorzio di allevatori e macellai La Carne Che Piace, che venerdì 29 giugno ha raccolto ottanta commensali attorno ai tavoli del Maialificio Morini a San Giorgio per una cena a base di pietanze suine. Il menù ha previsto maialino allo spiedo, salamelle, costine in salsa barbecue, hamburger: tante versioni della stessa prelibata carne piacentina, con contorno, dolce, caffè e vino della cantina Villarosalba. «I vegani stanno calando e i consumatori stanno tornando ad apprezzare le macellerie e gli allevamenti a chilometro zero, anzi a chilometro “vero”», esulta il presidente della Carne Che Piace  Giampaolo Maloberti. Secondo l’Eurispes, coloro che consumano soltanto alimenti di origine vegetale rappresentano meno di un italiano su cento: un terzo rispetto ai numeri registrati nel 2016. E, nel frattempo, sempre più operatori si affacciano alla nostra realtà associativa che fa della qualità un marchio di fabbrica». L’evento si è aggiunto all’ampia promozione della fiera corta nella zootecnia piacentina che il consorzio sta portando avanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al fisco 5mila euro e lavoratori in nero ma in casa un tesoro da mezzo milione: ristoratori indagati

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento