Malo, i lavoratori di Borgonovo e Firenze manifestano in via Montenapoleone

Il 15 maggio in via Montenapoleone a Milano davanti al negozio della Malo tutti i lavoratori dei due stabilimenti di Firenze e Borgonovo hanno manifestato la loro preoccupazione per il futuro del loro posto di lavoro

Il 15 maggio in via Montenapoleone a Milano davanti al negozio della Malo tutti i lavoratori dei due stabilimenti di Firenze e Borgonovo  hanno manifestato la loro preoccupazione per il futuro del loro posto di lavoro. «Chiediamo da tempo un piano industriale di prospettiva ed investimenti che possano garantire un futuro all' impresa. Ad oggi quello che ci viene promesso sono soltanto coperture economiche appena sufficienti a ripianare i debiti e nessuna idea di prospettiva», si legge in una nota di Filctem Cgil Emilia Romagna e Firenze. 

«La Malo - prosegue - produce filati in cachemire di altissima qualità, grazie alla professionalità delle operatrici costrette a lavorare con macchinari obsoleti e materie prime che non arrivano perché l'azienda non onora i fornitori. La Filctem di Piacenza e di Firenze insieme alle rsu intende coinvolgere le due regioni in un tavola di crisi a tutela dei 100 posti di lavoro quasi totalmente occupati da lavoratrici»

«Le amministrazioni comunali e provinciali dei territori coinvolti hanno già manifestato la loro solidarietà ai lavoratori in lotta e stamane la partenza del pullman da Borgonovo è stata salutata dal sindaco che ha voluto manifestare la sua vicinanza alle lavoratrici e lavoratori».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento