menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I mangimi

I mangimi

Mangimi, si arricchisce l'offerta di Terrepadane

A Codogno sarà presentata la linea “Tonale Tp”. Attesa anche per il “Party con New Holland” a Piacenza

Si arricchisce l’offerta nel settore mangimi del Consorzio Agrario Terrepadane che a Codogno, in occasione della Fiera Autunnale presenterà la nuovissima “Tonale Tp”, che comprende mangimi in pellet e/o sbriciolati personalizzabili. Appuntamento con la manifestazione domani, martedì 19 novembre dalle 10.30 alle 20 e mercoledì 20 dalle 8 alle 18, quando il Consorzio Agrario sarà presente anche con l’esposizione delle Macchine e delle attrezzature proprio all’ingresso della Fiera. La presentazione dei nuovi prodotti dedicati al settore avverrà invece all’interno di uno spazio completamente rinnovato nell’area commerciale. «Siamo molto orgogliosi di presentare – afferma Stefano Zaupa, responsabile del settore zootecnico del Consorzio Agrario Terrepadane - questi nuovi prodotti proprio all’appuntamento di Codogno, che è in una posizione strategica, al confine tra Lombardia e Emilia Romagna, due regioni molto importanti per la produzione del latte italiano. Per Terrepadane questi territori rappresentano sicuramente un bacino privilegiato».

La linea “Tonale Tp” si inserisce a fianco delle due linee già affermate: Il brand mangimistico di Terrepadane che è “Emilcap” e che lavora esclusivamente materie prime garantite e italiane e la linea “Stelvio”, un mangime in farina realizzato con materie prime nobili e destinata principalmente al settore dei ruminanti. Si tratta anche in questo caso di un mangime di alta qualità che viene declinato con formule personalizzate per ogni realtà aziendale.

«Venendo alla novità, la “Tonale Tp” – spiega Zaupa – comprende prodotti di alta qualità, a prezzi molto competitivi. I prodotti in pellet o granulari sono sanificati e vantano bassa umidità e alta digeribilità. Particolarmente performante il “Tonale Robototal Tp", un prodotto studiato per i robot di mungitura, che si distingue per appetibilità e resistenza del pellet. Inoltre ci sono prodotti adatti allo svezzamento dei vitelli a partire da sette giorni dopo la nascita, in pellet con fioccati a vista per essere più appetibili, e prodotti personalizzati che – come per la “Stelvio” – rispecchiano le caratteristiche dettate dai nostri nutrizionisti. Oggi abbiamo un’offerta davvero molto completa e mi preme precisare che sulla qualità di ciascuna delle tre linee eseguiamo rigorosi controlli, ma anche – prosegue - che i tecnici nutrizionisti di Terrepadane garantiscono tutta l’assistenza agli allevatori, per soddisfare al meglio le loro esigenze». La Fiera rappresenterà già un importante occasione di confronto con gli allevatori: «Abbiamo rinnovato completamente lo spazio per potere accogliere tutti coloro che desiderino approfondire le caratteristiche dei nostri mangimi».

Open day a Piacenza: il paty con New Holland 

Intanto il Consorzio Agrario Terrepadane si prepara anche al “Party con New Holland”, che si svolgerà nel prossimi finesettimana, il 23 e il 24 novembre, in occasione dell’ormai tradizionale Open Day in programma nella Sede Macchine di via dell’Agricoltura a Piacenza. Un evento sempre molto atteso che rappresenterà l’occasione per lanciare alcune promozioni di New Holland, di cui, in occasione del Party, verranno fornite agli interessati tutte le informazioni.  

Gli orari di apertura dell’Open Day: sabato 23 dalle 10 alle 17.30 e domenica 24 dalle 9.30 alle 13.

Biostimolanti accordo con Demetra

Il Consorzio Agrario Terrepadane e la società Demetra Italia Srl sono invece partner in un accordo finalizzato ad attività di ricerca e sviluppo per la formulazione di prodotti biostimolanti. 

«Per Terrepadane – spiega Giorgio Mazzoni, responsabile agronomico e filiere di Terrepadane – si tratta di un passo importante, volto a individuare soluzioni efficaci e naturali nelle colture di pertinenza del Consorzio Agrario, quali cereali, riso e mais, ma anche vite e pomodoro».

Quando si parla di un biostimolante si intende un prodotto fertilizzante dell’Unione Europea con la funzione di stimolare i processi nutrizionali delle piante, indipendentemente dal tenore di nutrienti del prodotto, con l’unico obiettivo di migliorare una o più di queste caratteristiche, ovvero l’efficienza dell’uso dei nutrienti, la tolleranza allo stress abiotico, gli aspetti qualitativi e la disponibilità di nutrienti contenuti nel suolo o nella rizosfera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento