rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Economia

“Mare di sapori”: la grande kermesse enogastronomica sotto i portici di Palazzo Gotico

Le iniziative dell'evento enogastronomico piacentino

Clima decisamente autunnale per “Piacenza è un Mare di Sapori”, l’evento enogastronomico dedicato ai prodotti tutelati del territorio che ha preso il via sabato con un ricco programma di iniziative un po’ ridimensionate, ma non annullate, dalla pioggia caduta durante quasi tutta la giornata.

La grande kermesse (promossa dal Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini e dal Consorzio Salumi Tipici Piacentini, con il contributo del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, della Regione Emilia- Romagna Assessorato all’Agricoltura e dal Comune di Piacenza in collaborazione con Camera di Commercio di Piacenza, Visit Emilia, Consorzio Piacenza Alimentare, Consorzio di Tutela Vini DOC Colli Piacentini, APT Regione Emilia – Romagna, AIS Emilia -Romagna, Agenzia PrimaPagina, Enoteca Regionale Emilia – Romagna,  Istituto per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione “Giovanni Marcora” di Piacenza) è stata aperta da un incontro con le scolaresche degli istituti superiori e dalla visita di una delegazione di giornalisti dell’eno-gastronomia provenienti da tutta Italia che sono stati accompagnati a visitare gli impianti di stagionatura del salumificio “Grosetti”, presidente del Consorzio a Strà di Nibbiano, mentre alla sera, con il sagace commento di Daniele De Leo e della tecnologa alimentare Mara Gioia, hanno assistito alla legatura della pancetta effettuata dal maestro norcino Fabrizio Mazzoni.

Dopo il laboratorio interattivo con “le paste della via Emilia” a cura di Carla Brigliadori della scuola di cucina di Casa “Artusi”, la manifestazione è entrata nel vivo con l’AperiDOP Piacentino, evento di “Tramonto DiVino” che fa da cornice alle degustazioni dei prodotti agroalimentari DOP e IGP dell’Emilia-Romagna accompagnati dai migliori vini regionali e piacentini.

L’appuntamento che rientra fra le attività che il Consorzio Salumi DOP Piacentini ha messo in atto per la valorizzazione delle eccellenze storiche di Piacenza, unica città in Europa a poter vantare tre DOP nel comparto della salumeria, nasce anche dalla collaborazione degli enti promotori con tutti i Consorzi di Tutela dei prodotti tipici dell’Emilia-Romagna che con 44 prodotti DOP e IGP primeggia a livello europeo.

All’AperiDOP Piacentino” protagonisti ovviamente i salumi DOP Piacentini (Coppa Piacentina, Salame Piacentino, Pancetta Piacentina) serviti con l’immancabile giardiniera piacentina, unitamente ad un altro straordinario prodotto dei nostri territori il “Grana Padano DOP” del caseificio Stallone di Villanova, impreziosito dal miele piacentino, il tutto accompagnato dalle gallette piacentine.

Daniele Persegani, chef televisivo di RAI 1 e lo chef Paco Zanobini hanno proposto intriganti show cooking di come loro interpretano l’Aperitivo Piacentino. Il maestro gelatiere Mil Sabores ha invece suggerito le sue creazioni sul tema. Un’attenta selezione di vini dei Colli Piacentini ha completato l’AperiDOP piacentino che è stato accompagnato dal concerto di Daniele Ronda.

Per domenica, con inizio alle 19,30, protagonista ai fornelli della “cena stellata” la chef Isa Mazzocchi (ristorante La Palta a Bilegno Borgonovo Valtidone, vincitrice del Premio Michelin Chef Donna 2021) incaricata di spettacolarizzare i prodotti certificati della gastronomia regionale. Durante la serata la chef, insieme a Carla Brigliadori, Maestra di cucina di Casa Artusi, sarà protagonista di uno show cooking che contribuirà alla narrazione di tre sue interpretazioni: Come una bomba di Riso del Delta del Po Igp con zucca Bertina, Coppa piacentina DOP e Funghi porcini di Borgotaro IGP. Braciolina Artusiana con Scalogno di Romagna IGP, capperi, acciughe, pomodoro, olive, Olio Evo di Brisighella DOP e Patata di Bologna DOP (Ricetta 309 “L’Arte di Mangiar Bene” di Pellegrino Artusi). Zuppa di Pere dell'Emilia Romagna IGP con Squacquerone di Romagna DOP e meringa alle erbe aromatiche. 

In abbinamento i grandi vini regionali contenuti nella guida ‘Emilia-Romagna da Bere e da Mangiare’, raccontati dai sommelier di Ais Emilia e Romagna con servizio al calice su carte vini personalizzate. Ad animare la cena stellata ci penserà anche uno show musicale dedicato proprio alle 44 DOP e IGP dell’Emilia-Romagna: quello del cantautore Marco Ligabue e del conduttore e autore televisivo Andrea Barbi, protagonisti di “E-Risalutami tuo fratello: musiche e racconti Emiliano-Romagnoli”, uno spettacolo fresco e ironico che mescola rock, risate, ma anche il sapore di Gutturnio, Coppa Piacentina e Piadina Romagnola.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Mare di sapori”: la grande kermesse enogastronomica sotto i portici di Palazzo Gotico

IlPiacenza è in caricamento