menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pinchetti e Bottani

Pinchetti e Bottani

Mieli piacentini, successo per il concorso riconosciuto dall’albo nazionale

Più di 50 i campioni di miele consegnati dai soci, che sono stati sottoposti all’attenta analisi sensoriale dei giudici, coordinati dal responsabile tecnico, e vicepresidente Riccardo Redoglia, apicoltore professionista ed esperto in analisi sensoriale

Si è svolto nei giorni  scorsi il concorso mieli piacentini, che quest’anno per la prima volta, dopo la richiesta fatta dall’associazione degli Apicoltori Piacentini, è stato riconosciuto dall’Albo Nazionale degli Esperti in Analisi Sensoriale del Miele.

Più di 50 i campioni di miele consegnati dai soci, che sono stati sottoposti all’attenta analisi sensoriale dei giudici, coordinati dal responsabile tecnico, e vicepresidente Riccardo Redoglia, apicoltore professionista ed esperto in analisi sensoriale.

Nove i mieli premiati dalla giuria che prima dell’attestazione, come prevede il regolamento dell’albo, hanno dovuto passare anche specifici esami di laboratorio, quali il grado di umidità e il valore del Hmf, parametri che permettono di verificare la conservabilità del miele e il suo stato di invecchiamento.

Antonella Macellari - Sergio Copelli-2Sono stati assegnati i seguenti attestati di Qualità: miele millefiori di Luciano Ravazzola, consegnato da Sergio Copelli amministratore di Piacenza Expo; miele millefiori di Alessandro Ferrari, consegnato da Giuseppe Cavalli - amministratore di Piacenza Expo; miele millefiori di Luigi Lascani,  consegnato dal dottor Giuliano Di Pierdomenico  professore al campus agroalimentare Itas Raineri; miele millefiori di Fabio Vaccari, a consegnare l’attestato la  professoressa Maria Teresa Andena, dirigente del campus agroalimentare Itas Raineri; miele millefiori di Antonella Macellari, consegnato da Sergio Copelli amministratore di Piacenza Expo; miele di tiglio di Adriana Merli (Premio ritirato dal figlio Massimo Stefanoni), consegnato da Giuseppe Cavalli - amministratore di Piacenza Expo; miele di tarassaco di azienda agricola Pattarini Gianguido, consegnato da Alessandra Bottani  di Piacenza Expo; miele di acacia di azienda agricola Civardi; miele millefiori di Paolo Forlini, consegnato da Alessandra Bottani di Piacenza Expo.

 Forlini è stato particolarmente applaudito grazie anche alla sua notorietà maturata in quanto componente de “I Girasoli” gruppo musicale di musica popolare noto per la sua partecipazione a diverse trasmissioni televisive nazionali.

«E ormai una tradizione premiare i migliori mieli della Provincia, in occasione della cena annuale che organizziamo nel periodo natalizio» ha dichiarato Roberto Pinchetti, presidente dell’associazione. «L'obiettivo è quello di migliorare ogni giorno la qualità di un prodotto sempre più raro, nonché incontrarsi per condividere le esperienze dei vari associati per poter crescere assieme».

L’Apap ha inoltre organizzato, nel mese di novembre, un corso di introduzione all’analisi sensoriale, che ha visto 25 partecipanti, obiettivo: formare i giudici di domani e far aumentare la capacità di raccontare ai consumatori l’esperienza della degustazione dei vari tipi di miele.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento