Mother regulation: l'11 febbraio il seminario di Confagricoltura per fare chiarezza

Bracchi (Confagricoltura): «A dialogo con esperti e Forze dell’Ordine per comprendere»

Bracchi

È in programma martedì 11 febbraio alle 14.30 nela sala Piana dell’Università Cattolica di Piacenza il seminario dedicato al Regolamento 167/2013 - o Mother Regulation MR - organizzato dalle associazioni territoriali di Confagricoltura e dei Giovani di Confagricoltura Anga.  In vigore dal 1° gennaio 2018 e differente dall'omologazione nazionale sotto vari aspetti, la Mother Regulation impone nuove norme per la costruzione di trattori, rimorchi e attrezzature trainate in Europa e stabilisce precisi requisiti costruttivi in termini di velocità di progetto, dimensioni, massa massima ammissibile, massa rimorchiabile, impianto frenante, ganci di traino e motori. Il Regolamento 167/2013 va ad integrare il Codice della strada Cds (Decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285) e le circolari del Mit, che stabiliscono sia norme costruttive sia norme comportamentali per la circolazione stradale dei mezzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«A distanza di un anno dalla sua entrata in vigore – spiega il segretario di Zona di Confagricoltura Piacenza, Giulio Bracchi che coordinerà l’evento – sono ancora molti a non essere a conoscenza delle ricadute che i cambiamenti apportati dal Regolamento hanno anche sugli utilizzatori. Soprattutto per gli aspetti che vanno gestiti secondo il principio di gerarchia delle fonti di diritto. Il seminario nasce dunque dalla necessità di fare chiarezza sui seguenti punti: eccezionalità del complesso dato dalla trattrice con l’attrezzatura portata o semiportata in riferimento alla sporgenza massima; quali pannelli retroriflettenti sono necessari, molti – prosegue Bracchi - ci chiedono chiarimenti sulla  massa tecnicamente ammissibile, quando questa è abbinata ad attrezzatura semiportata e su quali siano le disposizioni relative agli impianti di frenatura; c’è difficoltà ad avere griglie di riferimento semplici sulla classificazione dei veicoli sull’omologazione dell’attrezzatura. Abbiamo dunque ritenuto opportuno organizzare un evento per tutti gli interessati che raccogliesse attorno a un tavolo esperti e Forze dell’Ordine per dialogare sul tema e condividere cosa gli imprenditori agricoli sono tenuti a controllare e fare per evitare di incorrere in sanzioni. Gli interlocutori in materia sono molteplici – prosegue Bracchi – per questo motivo dopo la relazione tecnica di esplicazione della norma a cura degli ingegneri Lorenzo Iuliano e Domenico Papaleo, funzionari di FederUnacoma, seguirà un dibattito in cui interverranno il Comandante della Polizia Stradale di Piacenza - Angelo Di Legge, Il dirigente del Sevizio Viabilità dell’Amministrazione Provinciale di Piacenza - Davide Marenghi e il responsabile dell’Ufficio della Motorizzazione Civile di Piacenza - Pietro Mazzari».  L’iniziativa, gratuita e rivolta a tutti, sarà aperta dai saluti del presidente dei giovani di Anga - Corrado Peratici e vedrà le conclusioni del presidente di Confagricoltura Piacenza - Filippo Gasparini, mentre Giulio Bracchi modererà l’intero pomeriggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Assalto al bancomat nella notte, il colpo va a segno

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Al via anche a Piacenza l’indagine che mapperà il Covid, 700 le persone coinvolte

Torna su
IlPiacenza è in caricamento