Negli ultimi 3 anni è cresciuto il numero di imprese straniere: sono 3011 nel Piacentino

Le imprese straniere pesano per il 9,8% sul tessuto imprenditoriale piacentino: sono in tutto 3.011 quelle registrate e 2.806 quelle attive. Nel corso degli ultimi tre anni sono cresciuti a Piacenza sia il numero complessivo delle imprese straniere che la loro incidenza sul totale delle ditte registrate

Foto web

Le imprese straniere pesano per il 9,8% sul tessuto imprenditoriale piacentino: sono in tutto 3.011 quelle registrate e 2.806 quelle attive. Le iscrizioni nel corso del 2013 sono state in totale 322 mentre le cessazioni 305, con un saldo, in controtendenza rispetto a quello complessivo, positivo per 17 realtà. Questo andamento è confermato anche nelle province circostanti. Reggio Emilia si consolida come la provincia a maggiore densità di imprenditori non italiani.Nel corso degli ultimi tre anni sono cresciuti a Piacenza sia il numero complessivo delle imprese straniere che la loro incidenza sul totale delle ditte registrate.

Tra il 2011 ed il 2013 la crescita è stata di 1,6 punti percentuali. A livello settoriale sono calate le imprese manifatturiere, quelle delle costruzioni, dei trasporti, quelle inserite tra le attività professionali, scientifiche e tecniche ed ancora nella sanità. Aumenti invece si sono osservati nei servizi di alloggio e ristorazione, nelle attività finanziarie ed assicurative, nelle attività di noleggio, agenzie viaggio e servizi alle imprese, nelle attività artistiche ed ancora negli altri servizi.

Spostando l’attenzione sul gruppo degli imprenditori individuali – il cui totale è pari a 2.527 soggetti- va detto che tra il 2012 ed il 2013 essi sono calati di 5 unità: stante però che la riduzione di imprese individuali con titolare italiano si è attestata a 488 unità, il peso delle ditte individuali con titolare non italiano è cresciuta di 3 decimi di punto percentuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Albania, Marocco, Macedonia e Romania, nell’ordine, sono le nazioni che hanno dato i natali a quasi il 50% degli imprenditori individuali stranieri. All’interno di questa sezione sono 426 le imprese individuali in cui il titolare è una donna non nata in Italia. Il settore nel quale vi è la maggiore concentrazione è quello del commercio, seguito da quello dell’alloggio e ristorazione. Cina, Romania e Marocco sono i Paesi dai quali proviene il numero maggiore di donne imprenditrici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento