Nordmeccanica: «L’immobilismo del Governo può avere effetti devastanti»

Il presidente Antonio Cerciello: «Il settore del packaging, come molti altri, soffre della mancanza di chiarezza delle misure impartite dalle istituzioni»

«Il settore del packaging, come molti altri settori, soffre della mancanza di chiarezza delle misure impartite dalle istituzioni. È stata compromessa l’immagine dell’Italia e di tutte quelle aziende che hanno reso il “made in Italy” apprezzato in tutto il mondo». Interviene così Antonio Cerciello, presidente di Nordmeccanica Spa, azienda piacentina leader mondiale nella produzione di macchine per gli imballaggi flessibili con una quota di mercato globale prossima al 75% (export pari al 95%).

«I mercati esteri europei, come ad esempio Francia e Germania, non si sono completamente fermati e per un’azienda come la nostra che Antonio Cerciello-2esporta la quasi totalità della propria produzione questo immobilismo italiano può avere effetti devastanti: non solo non è possibile l’installazione delle macchine per l’impossibilità dei nostri tecnici di recarsi all’estero, ma non è possibile viaggiare nemmeno per il nostro settore commerciale. I clienti preferiscono rimandare gli incontri e le attività con le imprese italiane sino a quando la situazione non sarà chiarita», continua Antonio Cerciello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nonostante l’emergenza Covid19, la società che è presente in Cina dal 2006 ed è il primo esportatore del settore in Nord America, India e America Latina, ha potuto continuare la propria attività (secondo il codice ATECO), seppur intraprendendo le necessarie misure in ottemperanza alle normative. Nordmeccanica ha approntato una serie di linee guida, con l’utilizzo dei necessari dispositivi, il distanziamento e lo smart working dove possibile. C’è anche la disponibilità ad effettuare gli esami sierologici ai dipendenti a carico dell’azienda, per poter consentire il lavoro alle maestranze nella massima sicurezza possibile. «E’ indispensabile però agire subito, con un’azione forte e immediata da parte del Governo affinché vengano poste le condizioni necessarie per affrontare la crisi economica alle porte, ripristinando un’immagine dell’Italia corretta: il nostro Paese deve affrontare il virus in maniera ponderata, ma non deve dimenticare di alimentare e rafforzare le caratteristiche di collaborazione, fiducia e competenza che rendono le imprese italiane apprezzate in tutto il mondo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • «Ho ucciso Leonardo, ma l’ho fatto per difendermi. Chiedo scusa alla famiglia»

  • Sorprende i ladri in casa, 90enne scaraventata a terra e rapinata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento