rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Aziende piacentine

Nordmeccanica rientra in Confindustria, Cerciello: «Fare squadra»

Il ritorno dopo 15 anni di Nordmeccanica Group. Il vicepresidente Vincenzo Cerciello: «Con l’ampliamento previsto pronti ad assumere ma servono tecnici»

Un rientro importante per tutta la città e per il tessuto produttivo piacentino che significa occupazione, scambio di informazioni, comuni strategie di marketing: tutto questo denota il ritorno, dopo 15 anni, di Nordmeccanica Group, azienda leader nel settore del packaging, in Confindustria Piacenza.

Con la precisazione, da parte di Antonio Cerciello «di rimanere anche in Confapi Piacenza, entriamo in Confindustria - ha spiegato - con il desiderio di essere un valore aggiunto per l’associazione ed incrementare le occasioni di dialogo tra le due associazioni». Internazionalizzazione e innovazione: questi i due punti cardine delle strategie di un gruppo che quest’anno, nonostante la crisi, ha incrementato il fatturato del 15%, chiudendo l’anno con un fatturato di 110 milioni.

«Abbiamo sempre creduto nel valore sociale di quello che facciamo - ha ribadito il vicepresidente di Nordmeccanica Vincenzo Cerciello -, essere iscritti in Confindustria ci permetterà di impegnarci ancora di più per la collettività e contribuire a mantenere alto il nome di Piacenza a livello nazionale e internazionale». Un obiettivo pienamente condiviso dal presidente Francesco Rolleri che ricordato come Confindustria sia un insieme di imprese a tutela di migliaia di dipendenti, nei momenti di difficoltà il fatto di essere coesi e di rappresentare aziende leader di settore come Nordmeccanica ci riempie di orgoglio e di responsabilità».

«L’obiettivo è investire e migliorare il dialogo tra Confapi e Confindustria» ha sostenuto ancora Antonio Cerciello, un concetto ribadito dallo stesso Rolleri: «Con Confapi c’è un ottimo rapporto perché ci accumuna l’obiettivo di valorizzare le potenzialità del nostro territorio», «del resto - ha puntualizzato il direttore Luca Groppi - sono diverse le aziende socie di ambedue le associazioni. Collaborare significa affrontare insieme le complessità dei mercati, reperire le materie prime; c’è già stata collaborazione per il Consorzio di Bonifica, come per gli Hub vaccinali; quindi la collaborazione è già avviata».

Unità di intenti, ma anche medesime preoccupazioni «siamo ottimisti per il 2023, una visione - ha chiarito Rolleri - che deve essere supportata, a livello nazionale ed europeo, da una strategia a lungo termine che sappia rispondere a temi fondamentali come quelli legati all’evento risorse energetiche».

Ma c’è forte preoccupazione per la mancanza di personale tecnico qualificato: «con l’ampliamento previsto - ha ricordato Antonio Cerciello - siamo pronti ad assumere altro personale, ma il mercato del lavoro è carente di tecnici, sulla loro preparazione bisogna puntare». Un obiettivo pienamente condiviso da Rolleri che ha rammentato «l’impegno della sua associazione per l’orientamento dei ragazzi verso istituti tecnici e professionali fin dalle scuole medie, del resto con l’Isii “Marconi” da tempo è attiva una proficua collaborazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nordmeccanica rientra in Confindustria, Cerciello: «Fare squadra»

IlPiacenza è in caricamento