rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Le novità

Pendolari, nuovo treno rock da 1200 posti sulla Bologna-Milano

Crescono del 22% i passeggeri sui treni regionali dell’Emilia-Romagna, parte l’orario invernale dal 10 dicembre

Viaggiare? Meglio in treno. In Emilia-Romagna è un trend in crescita e sono sempre più le persone che si affidano ai trasporti su ferro per gli spostamenti quotidiani, ma anche per turismo e tempo libero. Lo rivelano i dati registrati da Trenitalia Tper nel 2023: in Emilia-Romagna i passeggeri nei primi 10 mesi dell’anno sono stati oltre 36,5 milioni (+22% rispetto al 2022), di cui oltre 10 milioni solo in estate e nonostante un mese di maggio condizionato dalla riduzione del traffico per i pesanti danni causati dalle alluvioni. La crescita è stata pressoché costante nel corso dell’intero anno fino a toccare nel mese di novembre (dati in corso di consolidamento) punte giornaliere di 167 mila passeggeri. E per migliorare il servizio ferroviario, con il cambio dell’orario delle corse a partire dal 10 dicembre, sono in arrivo novità sulla rete. Prima fra tutte il debutto sulla linea di Bologna-Milano di un nuovo Rock da 1.200 posti, che la prossima estate servirà anche da collegamento con la Romagna.

Poi l’aumento dei collegamenti diretti fra Parma e La Spezia (che passano da 19 a 28) e più corse tra Bologna e Prato nei giorni festivi, ma anche un nuovo orario e un servizio più regolare sulla linea Reggio-Ciano, mentre viene confermato il servizio treno+bus per il Museo Ferrari di Maranello (Mo). Il servizio passeggeri può contare anche sul nuovo info point inaugurato di recente nella stazione di Bologna Centrale. «Continua l’impegno della Regione e il costante confronto con Trenitalia Tper per garantire un’offerta il più possibile ampia e adeguata alle esigenze dei viaggiatori- commenta l’assessore regionale a Trasporti e Infrastrutture, Andrea Corsini-. Gli sforzi compiuti per rinnovare il 90% della flotta dei treni, eliminare le criticità sulle linee e migliorare il servizio per i passeggeri, sono un buon esempio. Con risultati che vengono premiati dai viaggiatori che scelgono sempre più il ferro anche per il turismo e il tempo libero, a favore di una mobilità più sostenibile e meno impattante sul territorio». «Con il nuovo orario- conclude- si è cercato di dare anche risposte alle richieste delle persone, in particolare sulla Reggio-Ciano, dove il nuovo orario è stato frutto del confronto e la collaborazione con il comitato pendolari, le scuole e l'agenzia per la mobilità di Reggio Emilia, che ringrazio, e sulla linea pontremolese, dove oltre ad aumentare i collegamenti si è reso più capillare il servizio di assistenza clienti».

IL ROCK RADDOPPIA

Con il nuovo orario debutta sui binari dell’Emilia-Romagna il Rock in doppia composizione, un unico convoglio formato da due treni per un’offerta totale di oltre 1.200 posti a sedere. Il nuovo servizio di Trenitalia Tper sarà inizialmente disponibile da martedì a venerdì fra Bologna e Milanoper poi estendere il proprio raggio ad altre fasce orarie e anche alla Romagna, in particolare in occasione delle partenze estive. L’utilizzo di treni composti da due convogli è stato già sperimentato con successo sulla linea Bologna-Prato, dove l’abbinamento di due treni Pop ha consentito e consente tuttora di fare fronte all’aumento dei passeggeri in determinati giorni e fasce orarie. Un doppio Pop è già in servizio al mattino anche fra Bologna e Parma. Una volta arrivato nella città ducale i due convogli si separano per effettuare servizi differenti e poi riunirsi la sera in direzione Bologna: un utilizzo flessibile di convogli moderni che consentono di dimensionare l’offerta alla effettiva richiesta.

IN AUMENTO I COLLEGAMENTI DIRETTI FRA PARMA E LA SPEZIA

Fra le principali novità dell’orario invernale l’introduzione di nuovi treni regionali diretti fra Parma e La Spezia, che passano da 19 a 28, in sostituzione di soluzioni di viaggio precedenti con cambio a Borgo Val di Taro o Pontremoli. La riorganizzazione degli orari sulla linea ha reso possibile proporre un sistema cadenzato, con partenze allo stesso minuto di ogni ora (esclusa la fascia riservata ai lavori sulla linea) e corse di rinforzo nelle fasce pendolari da e per Pontremoli e Borgo Val di Taro e nel versante toscano. La nuova offerta, che complessivamente determina anche la disponibilità di due nuove opportunità di viaggio fra Parma e Borgo Val di Taro, punta a migliorare la qualità del servizio, peraltro garantito con i nuovi convogli Rock e Pop, con vantaggi anche in termini di maggiore regolarità. I collegamenti diretti consentiranno poi, a partire dalla prossima estate, di raggiungere con più facilità il mare della Liguria.

PIÙ CORSE FRA BOLOGNA E PRATO NEI GIORNI FESTIVI

Più corse nei giorni festivi fra Bologna e Prato. Compatibilmente con i lavori di potenziamento in corso da parte del gestore dell’infrastruttura (RFI), Trenitalia Tper introdurrà fino a 4 treni in fascia pomeridiana per rispondere all’aumento di domanda su una linea molto utilizzata anche per turismo.

NUOVO ORARIO SULLA REGGIO - CIANO

Un nuovo orario, condiviso con il territorio, entrerà in vigore fra Reggio Emilia e Ciano. Obiettivo della riorganizzazione è quello di garantire un’offerta più aderente alle necessità dei passeggeri e un servizio più regolare, in attesa del completamento dei lavori a cura del gestore dell’infrastruttura (FER) che consentirà di effettuare l’intero servizio con i nuovi treni elettrici, oggi utilizzati per il 50% circa delle corse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pendolari, nuovo treno rock da 1200 posti sulla Bologna-Milano

IlPiacenza è in caricamento