Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia Centro Storico / Piazza Cavalli

Chiusura in grande stile sotto Palazzo Gotico per “Piacenza è un mare di sapori”

Con un’affollata “cena stellata” si è concluso l’evento enogastronomico dedicato ai prodotti tutelati del territorio promosso dal Consorzio di Tutela Salumi Dop Piacentini

Con un’affollata “cena stellata”, si è conclusa sotto i portici di Palazzo Gotico, emblema della nostra città, la manifestazione “Piacenza è un mare di sapori”, l’evento enogastronomico dedicato ai prodotti tutelati del territorio promosso dal Consorzio di Tutela Salumi Dop Piacentini.

L’appuntamento rientra fra le attività che il Consorzio salumi Dop Piacentini (che proprio quest’anno celebra 50 anni di fondazione ed il 25esimo delle tre Dop), ha messo in atto per la valorizzazione delle eccellenze storiche di Piacenza, unica città in Europa a poter vantare tre Dop nel comparto della salumeria e che nasce anche dalla collaborazione degli enti promotori con tutti i consorzi di tutela dei prodotti tipici food&wine dell’Emilia-Romagna.

Non a caso, alla cena di gala allietata da alcuni cantanti lirici (compreso il piacentino Gianni Zucca, che frequentano il conservatorio e che hanno eseguito alcune romanze accompagnati al piano dal maestro del coro del Teatro Municipale Corrado Casati), erano presenti anche i presidenti dei consorzi di prodotti Dop della nostra regione, presentati dall’agronomo Daniele De Leo.

Alla sera la cena Tramonto DiVino con i migliori salumi Dop dell’Emilia-Romagna e lo Show cooking  a cura di: Emilio Barbieri, chef stellato del ristorante “Strada Facendo” di Modena e con Carla Brigliadori responsabile della scuola di cucina di Casa Artusi.

Per l’occasione i giovani dell’Alberghiero Marcora di Piacenza hanno servito ai numerosi ospiti una entrée con i grandi salumi regionali: antipasto piacentino con coppa piacentina Dop, pancetta piacentina Dop, salame piacentino Dop e giardiniera azienda Pizzavacca. Di seguito: prosciutto di Modena dop, prosciutto di Parma dop, mortadella Bologna igp, salami italiani alla cacciatora dop, accompagnati da piadina romagnola igp; parmigiano reggiano dop, squacquerone di Romagna con aceto balsamico tradizionale di Modena.

Lo show cooking di Emilio Barbieri e Carla Brigliadori proponeva: risotto con riso del Delta del Po IGP, zucca “Bertina” e pancetta piacentina croccante; stinco di vitello in terrina con finocchi gratinati e julienne croccante di coppa piacentina; latteruolo (ricetta Artusi 694) con croccante di cioccolato e salsa ai frutti di bosco.

Il tutto accompagnato dai vini Doc dell’Enoteca regionale proposti dai sommellier Ais della regione Emilia- Romagna.

L’evento è stato realizzato in collaborazione con il Comune di Piacenza, l’assessorato Agricoltura della Regione Emilia-Romagna, Consorzio Piacenza Alimentare, Consorzio di Tutela Vini Doc Colli Piacentini, Apt Regione Emilia-Romagna, Istituto Giovanni Marcora di Piacenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura in grande stile sotto Palazzo Gotico per “Piacenza è un mare di sapori”

IlPiacenza è in caricamento