Accordo Provincia-procura, 4 posti per lavoratori in cassa integrazione

Siglato dal presidente della Provincia e dal procuratore capo un protocollo d'intesa per l'assegnazione alla procura di 4 lavoratori in cassa integrazione salariale straordinaria o Lsu

E' stato siglato questa mattina dal presidente della Provincia Massimo Trespidi e dal Procuratore Capo Lucio Bardi e alla presenza dell'assessore al Lavoro Andrea Paparo, un Protocollo d'intesa per l'assegnazione alla procura della Repubblica di 4 lavoratori titolari d'indennità di trattamento di cassa integrazione salariale straordinaria o del trattamento di indennità di mobilità a lavori socialmente utili.

A CHI E' RIVOLTO IL PROTOCOLLO - L'assegnazione a Lsu non determina l'instaurazione di un rapporto di lavoro e non comporta la perdita del trattamento straordinario di C.I.G.S. né la sospensione e la cancellazione dalle liste di mobilità. Potranno richiedere l'assegnazione i titolari di trattamento straordinario di integrazione salariale, trattamento di indennità di mobilità per un periodo pari o maggiore al periodo di utilizzo previsto, residenti nei Comuni della provincia di Piacenza .

I lavoratori dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

per la figura di assistente ( ex 6^qualifica funzionale) : diploma quinquennale ( n. 2 persone ) ;

per la figura di operatore ( ex 5^ qualifica funzionale) : licenza media o diploma (n.1 persona) ;

per la figura di ausiliario ( ex 3^ qualifica funzionale) : licenza media ( n. 1 persona). I lavoratori presteranno la loro attività per non meno di 20 ore settimanali e per non più di 8 ore giornaliere. La durata dell'assegnazione non potrà superare i 6 mesi , eventualmente rinnovabili per un massimo di altri 6 . I lavoratori saranno adibiti allo svolgimento di attività amministrative anche mediante l'utilizzo di sistemi informatici (a titolo esemplificativo : esempio ricerca o classificazione di atti, fotocopiature, movimentazioni fascicoli e archiviazione degli stessi, collaborazione con le strutture dell'amministrazione ).

INFORMAZIONI UTILI - L'incarico non implica l'instaurazione di un rapporto di lavoro né per la Provincia , né per gli uffici giudiziari e non potrà eccedere la durata del trattamento di Cassa Integrazione Straordinaria o dell'indennità di mobilità in godimento. Le assegnazioni ad attività di L.S.U. saranno effettuate secondo i seguenti criteri : possesso di qualifiche compatibili con le prestazioni da svolgere; priorità per i residenti nei Comuni ove si svolgono le prestazioni; priorità rispetto al maggior periodo residuo di trattamento previdenziale, limitatamente alle richieste di prestazione di durata inferiore al predetto periodo residuo. Le richieste dei lavoratori dovranno essere presentate, secondo il modello predisposto dalla Provincia e reperibile su internet all'indirizzo www.provincia.pc.it nella sezione "Bandi" presso i Centri per l'Impiego della Provincia di Piacenza: dal 14 giugno 2010 ed entro e non oltre il 25 giugno 2010 . per informazioni: CPI Piacenza tel. 0523 0852795741-0523795745 CPI Fiorenzuola tel 0523982394 CPI Castel San Giovanni tel. 0523882478 CPI Bobbio tel. 0523936268 e- mail: sportellolavoratori@provincia.pc.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"UN AIUTO CONCRETO A CHI E' IN DIFFICOLTA'" - "E' un ulteriore testimonianza - ha sottolineato il presidente Trespidi - della sinergia tra Istituzione, per mettere in campo tutte le risorse e le opportunità a disposizione per fare fronte alla crisi e sostenere i lavoratori in difficoltà. Questa nuova collaborazione - ha proseguito - si inserisce in un quadro di collaborazioni interistituzionali e di concerto con le parti sociali per mantenere spendibili le competenze professionali dei lavoratori colpiti dalla crisi ed attenuare i possibili effetti sociali correlati a situazioni di sospensione e perdita di lavoro". "E un aiuto concreto alla situazione di carenza di personale della Procura che purtroppo non potrà trovare soluzione a causa della grave crisi economica del Paese - ha detto il Procuratore Capo Bardi - e per questo abbiamo formulato la nostra richiesta alla Provincia, così come sta accadendo in altre città italiane".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento