rotate-mobile
L'acquisto / Fiorenzuola d'Arda

"Hig Capital" acquista una quota di Pinalli

La società fiorenzuolana, prima catena italiana di profumeria, vede l'ingresso di un fondo d'investimento internazionale

Pinalli, prima catena italiana di profumerie e terza in assoluto sul territorio nazionale, comunica che Hig Capital (“H.I.G.”), fondo d’investimento internazionale con 54 miliardi di dollari di capitale in gestione, ha perfezionato l’acquisizione di una partecipazione di controllo dell’azienda. L’investimento avviene in partnership con la famiglia Pinalli e con l’attuale management della società.

«Fondata nel 1984 a Fiorenzuola – si legge in un comunicato congiunto - Pinalli ha recentemente intrapreso un ambizioso piano di crescita omnichannel basato su una piattaforma di e-commerce proprietaria, sul rinnovamento dello store format dei propri punti vendita, sul lancio di campagne sui social media e sul completamento di un significativo investimento in un importante hub logistico. La società ha oggi una delle più avanzate piattaforme e-commerce specializzate in prodotti BPC di lusso in Italia che integra una catena di 63 store e che rende Pinalli il primo operatore italiano nel settore. La gamma di prodotti di Pinalli include prodotti di bellezza come profumi, make-up, prodotti per la cura del viso, dei capelli e di protezione solare di oltre 350 marchi di alta gamma tra cui Chanel, Dior ed Esteè Lauder. In particolare, la Società è tra i pochi distributori esclusivi in ​​Italia dei principali brand del lusso classici ed è diventata il partner di riferimento per molti indie brands nativi-digitali e altamente innovativi (tra cui Veralab dell’Estetista Cinica), che supporta sia sui canali fisici che online».

Luigi Pinalli, co-fondatore e presidente di Pinalli che re-investirà al fianco di H.I.G, ha commentato. «Siamo entusiasti di avviare una partnership con H.I.G. con l’obiettivo di accelerare ulteriormente il nostro percorso di crescita e consolidare il nostro posizionamento come attore italiano di riferimento nella distribuzione esclusiva di prodotti BPC di alto livello». Raffaele Rossetti, Ceo di Pinalli, ha commentato: «La partnership con H.I.G. rappresenta un punto di svolta per la nostra azienda per costruire una delle più avanzate piattaforme di e-commerce specializzate in Italia. Il supporto di H.I.G. sarà fondamentale per continuare il percorso di digitalizzazione dell’azienda che ci ha permesso di distinguerci nel settore».

Raffaele Legnani, managing director di H.I.G. in Italia, ha aggiunto: «Pinalli rappresenta una storia di grande successo, trainata da una forte innovazione, che le ha permesso di adattare costantemente il proprio modello di business ad un mondo in continua evoluzione, inclusa la digitalizzazione dei processi aziendali in un contesto omnichannel. Crediamo che H.I.G. sia il partner ideale per affiancare il management team nelle prossime fasi di sviluppo della Società in un settore ancora altamente frammentato».

H.I.G. è stato assistito nell’operazione da Bain & Company, Pavia & Ansaldo, Ethica Debt Advisory, Alvarez & Marsal, Camozzi Bonissoni e Associati, Spada Partners e BPER Corporate & Investment Banking. Pinalli è stata assistita da Intesa Sanpaolo (Divisione IMI Corporate & Investment Banking), DWF e OC&C Italy. L’acquisizione è stata finanziata da Crédit Agricole Italia S.p.A., BPER Corporate & Investment Banking, MPS Capital Services Banca per le Imprese S.p.A., Banco BPM S.p.A. e Muzinich & Co. Società di Gestione del Risparmio S.p.A.. I legali coinvolti nel finanziamento dell’operazione sono Orrick Herrington & Sutcliffe lato borrower e Chiomenti lato lenders.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Hig Capital" acquista una quota di Pinalli

IlPiacenza è in caricamento