Pomodoro, Arp di Gariga: bilancio con il vento in poppa

All'assemblea dei soci un fatturato che raggiunge 56 milioni di Euro, il 20% in più dello scorso anno, con un sensibile calo dell'indebitamento. Buone le prospettive per il prossimo anno

La sede di Arp a Gariga

Presentati all’assemblea dei soci della Coop Arp di Gariga di Podenzano, i primi risultati per l’anno 2013 che si chiude con un bilancio assolutamente positivo, ben il 20 per cento in più rispetto l’anno precedente: un fatturato di 56 milioni di Euro. Stessa percentuale per il calo dell’indebitamento, “cifre- commenta il direttore Stefano Spelta- che premiano le scelte strategiche della cooperativa di trasformazione grazie ai soci che non hanno fatto mancare il pomodoro, nonostante tutte le difficoltà, tanto che l’obiettivo di due milioni di quintali è stato raggiunto per il 90 per cento ed i soci diretti hanno mancata la produzione programmata solo del 2%. I nostri soci- ribadisce Spelta- ancora una volta hanno risposto alla grande, nonostante tutte le difficoltà dell’annata; considerando che in Italia manca oltre il 20 per cento del programmato, che a Piacenza gli ettari sono diminuiti a 7200, abbiamo ottenuto rese in campo soddisfacenti, attorno ai 700 quintali per ettaro, senza i problemi (grandine) che si sono verificati in province limitrofe”.

Ma se sorride la produzione, molto positivo appare anche il mercato, con un aumento delle quantità richieste, come dei prezzi, un trend favorevole che si prospetta anche per il 2014 e questo consentirà di migliorare il già buon livello di remunerazione del 2013. “Le scorte- precisa Spelta- vanno esaurendosi e per questo abbiamo chiesto ai soci, in considerazione della positività del momento, di incrementare, per il prossimo anno, le superfici investite, per tornare ai livelli di 2-3 anni fa, ovvero 2300-2400 Ha”

Il nostro obiettivo- soggiunge Spelta- è di proseguire con i programmi, consolidando i nostri mercati di riferimento, sia nella G.D.O come nella ristorazione, sia italiana che estera, ed in particolare per Francia, Germania, Sud Est asiatico e Sud America”.

Tutto bene dunque? Quasi, perché all’Arp, ma questa è una nota dolente per qualsiasi imprenditore e per tutti i settori, permangono difficoltà per l’accesso al credito bancario “cui facciamo fronte- spiega Spelta- con nostri mezzi interni. I risultati ottenuti-soggiunge- ci confermano che siamo competitivi grazie ala qualità ed ai servizi che forniamo ai clienti, con un posizionamento medio-elevato. Ma tutto ciò- ribadisce ancora Spelta- ha un significato, soprattutto perché i soci hanno sempre creduto nella loro storica struttura, anche nei momenti, per fortuna completamente superati, di difficoltà”.

Per il pisello le richieste sono in aumento, ma c’è difficoltà ad accontentare tutta la clientela per le note vicende agronomiche che hanno penalizzato semine e raccolta, ed hanno determinato un calo di circa il 60% rispetto allo scorso anno. Bene invece il fagiolo, un prodotto di grande qualità lavorato a fresco che sta portando all’acquisizione di nuovi importanti clienti.

Per tutti questi motivi, la tradizionale Festa del Ringraziamento che si svolgerà sabato mattina presso lo stabilimento, sarà ancora di più motivo per rendere grazie al Signore per i risultati, nonostante le difficoltà agronomiche dell’annata.

I soci si riuniranno per pregare con il vicario generale don Illica e con don Porcari, don Gianni e don Maloberti; quindi i consueti festeggiamenti con lo scambio di auguri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento