Pratiche edili, raffica di aumenti per le tariffe del Comune

La segnalazione di Andrea Gabbiani (5 Stelle): «Triplicati i costi per ottenere l’agibilità, raddoppio per le “Scia” e ancora di più per i permessi»

sotto Andrea Gabbiani

Il nuovo anno ha portato con sé una lunga sequenza di rincari su tutto il territorio nazionale. Anche a Piacenza qualcosa è cambiata, ovviamente con ritocchi verso l’alto, e non verso il basso. La segnalazione arriva dall’ex consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Andrea Gabbiani, di professione geometra. Gabbiani ha infatti registrato un aumento dei costi di tutte le pratiche edilizie del comune di Piacenza. «Da inizio anno – spiega Andrea Gabbiani, in procinto di partecipare alle selezioni per le candidature grilline per il Parlamento - sono variati i diritti di segreteria del Comune di Piacenza per quanto riguarda le pratiche edilizie. Siamo passati dai 51 euro per avere l'agibilità a 150 euro, le “Scia” - segnalazione certificata di inizio attività -  da 57 euro a 100 euro mentre i permessi di costruire hanno raggiunto i 350 euro per pratica. Faccio presente che per le compravendite i notai vogliono la conformità edilizia, ovvero pretendono che lo stato finale dell'immobile sia conforme all'ultima pratica presentata. Se ciò non avviene il notaio pretende la messa in regola e la sua agibilità. L'agibilità, in poche parole, è sempre richiesta. Un ritocco ci stava ma mi sembra che si sia superato un confine invisibile, quello del buon senso». Più che parlare di ritocchi, in questo caso si dovrebbe parlare di raddoppi e costi triplicati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento