Cattolica, conclusa la prima edizione di Food: the Law, its Science and its Cultural Pleasures

Il Summer Program è un programma estivo della durata di tre settimane, pensato principalmente per studenti stranieri ma aperto anche agli studenti italiani della Facoltà di Agraria interessati al tema della filiera agro-alimentare, vanto del made in Italy e del territorio piacentino

I partecipanti

Si è conclusa da pochi giorni la prima edizione del Summer Program Food: the Law, its Science and its Cultural Pleasures, organizzata dalla Facoltà di Agraria in collaborazione con l’Ufficio Internazionale delle sedi di Piacenza e Milano. Il programma ha visto la partecipazione di 11 studenti stranieri provenienti da Stati Uniti, Colombia, Croazia e Taiwan.

Il Summer Program è un programma  estivo della durata di tre settimane, pensato principalmente per studenti stranieri ma aperto anche agli studenti italiani della Facoltà di Agraria interessati al tema della filiera agro-alimentare, vanto del made in Italy e del territorio piacentino, che ha costituito il filone principale dello stesso Programma.

Le tematiche trattate durante le lezioni, dagli indispensabili aspetti di legislazione e sicurezza alimentare, alle produzioni tipiche (salumi, grana padano, vini), al marketing viti-vinicolo, sono state presentate da docenti della Facoltà di Agraria e da esperti esterni.

Le lezioni, interamente in lingua inglese, si sono alternate a visite aziendali nel piacentino, in Franciacorta e nella zona del Barolo. Il gruppo di studenti è stato accolto domenica 23 giugno dallo staff dell’Ufficio Internazionale, che ha organizzato per gli studenti una visita guidata a Castell’Arquato, terminata con una degustazione di vini e cibi presso l’Azienda Vitivinicola Cardinali.

A conclusione del loro periodo di studio a Piacenza, è stato chiesto agli studenti di compilare un questionario di valutazione dell’esperienza appena terminata. Dall’analisi delle risposte ricevute è emerso che gli studenti hanno vissuto un’esperienza positiva e si sono ritenuti, nel complesso, soddisfatti del programma. Innanzitutto, hanno sottolineato l’ampia gamma di argomenti affrontati in aula, che hanno permesso loro di acquisire un bagaglio di conoscenze spendibile anche al di fuori dell’ambito universitario.

Le visite aziendali sono state molto apprezzate, in quanto gli studenti hanno potuto fare esperienza sul campo e conoscere così il mondo agricolo da una nuova prospettiva. Infine, sono stati colpiti dall’approccio di docenti e staff dell’Ufficio Internazionale, che hanno cercato, attraverso il dialogo, di conoscere e comprendere meglio gli studenti, il loro background e le loro esigenze, mostrando un sincero interesse. La continua disponibilità dei docenti a lasciare spazio alle domande e al dibattito, la loro professionalità e l’accoglienza ricevuta, ha fatto sentire “gli studenti del Summer” a proprio agio, in un clima cordiale, che è tipico del Campus di Piacenza della Cattolica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento