Prit, il nuovo volto del Piacentino: dalla metropolitana ai passanti

Osservazioni di Provincia e categorie economiche per il Prit, Piano regionale dei trasporti: nel mirino la metropolitana leggera, il passante Guardamiglio-Rottofreno, collegamento "logistico" Piacenza-Genova

Si è tenuto nei giorni scorsi un incontro tra l'assessore provinciale allo Sviluppo economico Patrizia Barbieri e i rappresentanti delle categorie economiche del territorio per l'individuazione condivisa dei contributi e delle osservazioni che la Provincia di Piacenza produrrà al Prit, il Piano tegionale integrato dei trasporti, il principale strumento di pianificazione dei trasporti della Regione.

L'INCONTRO - L'incontro è propedeutico alla seconda Seduta della Conferenza di pianificazione del nuovo Prit (2010-20120) che si terrà il 19 novembre a Bologna. Lo scopo della Conferenza è quello di realizzare, in questo ambito, la concertazione sui documenti preliminari del Piano insieme a Province, Comuni presenti nella Conferenza, Autonomie locali, gestori delle infrastrutture della mobilità di rilievo almeno regionale, altre amministrazioni interessate al Piano e associazioni economiche e sociali.

COSA VERRA' REALIZZATO NEL PIACENTINO - L'incontro di oggi rappresenta uno dei momenti del processo di pianificazione nel quale le forze economiche sono invitate a esaminare congiuntamente un primo documento redatto dalla Provincia, contenente una serie di proposte, e portare il loro contributo conoscitivo e valutativo. Si è inoltre, evidenziato, che la Provincia di Piacenza e il Comune produrranno un documento unitario che sarà sottoposto alla regione. Attualmente gli scenari propsti dalla Provincia di Piacenza prevedono cinque temi: il passante autostradale Nord-Ovest dal casello di Rottofreno a Guardamiglio; il collegamento Est-Ovest da Fiorenzuola a Castel san Giovanni; una metropolitana leggera; la realizzazione di un sistema su ferro che metta in relazione la piattaforma logistica di Piacenza con il sistema portuale di Genova e la navigazione integrata del Po, con la realizzazione di un sistema portuale piacentino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL PROSSIMO APPUNTAMENTO - Le proposte hanno trovato piena condivisione da parte delle categorie economiche presenti che tuttavia di sono riservate di presentare ulteriori osservazioni in tempi ristrettissimi. A breve, dunque, sarà redatto un documento che sarà sottoposto alla Regione prima della seconda seduta della Conferenza prevista per il 19 novembre.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Piacenza usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento