Prosegue la stagione irrigua sul territorio piacentino

Il presidente della Bonifica: «Saranno importanti le prossime settimane durante le quali speriamo si manifestino le precipitazioni utili a non fare entrare in crisi le nostre campagne»

Siamo entrati nel vivo della stagione irrigua e il lavoro del Consorzio di Bonifica di Piacenza prosegue nel rispetto delle restrizioni imposte dal Governo per la gestione dell’emergenza sanitaria e con l’adozione dei criteri di tutela e prudenza. I primi a richiedere la distribuzione sono stati i territori della bassa Valdarda già da fine febbraio per dare ristoro ad aglio, cipolla e scalogno. L’areale del Trebbia ha invece iniziato nella prima decade di aprile, seguito dal Tidone intorno alla metà del mese scorso.

E’ Fausto Zermani, Presidente del Consorzio di Bonifica a fare il punto: «La stagione 2020 è iniziata con le dighe al massimo invaso e il Po sotto monitoraggio per l’andamento oscillante. Ad oggi il 30-40% del nostro comprensorio è entrato in irrigazione e, in alcuni casi, con una partenza anticipata di qualche settimana rispetto alla media degli anni scorsi. Saranno importanti le prossime settimane durante le quali speriamo si manifestino le precipitazioni utili a non fare entrare in crisi le nostre campagne. Questa situazione più che mai ci ricorda quanto sia importante accumulare acqua nei periodi più piovosi dell’anno per far fronte alle necessità che ormai puntualmente ci troviamo a dover gestire anche in situazioni di emergenza». Entrando più nel dettaglio, ecco la situazione:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Valdarda la distribuzione è iniziata con il sollevamento da fiume Po (impianto di San Nazzaro) il 28 febbraio - con almeno 20 giorni di anticipo rispetto allo scorso anno - e prosegue anche con l’utilizzo dell’acqua della diga di Mignano quando necessario. In Val Tidone l’irrigazione è iniziata, anticipatamente rispetto al 2019, e utilizzando l’acqua della diga del Molato per poi proseguire dal 5 maggio con il sollevamento da Po (impianto di Pievetta). Per l’areale del Trebbia sono iniziate le operazioni per garantirci la disponibilità del Brugneto per la stagione 2020 perché, nonostante gli impegni presi e gli obietti prefissati, purtroppo siamo ancora in una condizione di precarietà per quanto riguarda i rilasci aggiuntivi allo storico rilascio. Avviate anche le procedure di gara per la Traversa di Mirafiori il cui bando è stato pubblicato sulla Gazzetta dell’Unione Europea e vede la scadenza della presentazione delle offerte il 16 giugno alle ore 13. A livello provinciale la superficie irrigata è quasi di 22 mila e 500 ettari e la rete di canali gestiti dal Consorzio è di circa 1.600 chilometri. Il servizio consortile fornisce ogni anno circa 85 milioni di metri cubi di acqua contribuendo ad un valore della produzione agricola (fatturato) della provincia di Piacenza di circa 512 milioni di euro con un indotto generato di 5 volte lo stesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento