menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quali opportunità dal Piano di azione locale per le aziende del territorio piacentino?

Il nuovo Piano, approvato dalla Regione, pone le basi per lo sviluppo rurale dell’Appennino piacentino e parmense

Giovedì 13 ottobre, tra le 13,30 e le 15,30, presso la Camera di commercio, Carla Cavallini e Giuseppe Orlandazzi presenteranno il Piano di Azione locale del Gal del Ducato, approvato dalla Regione Emilia Romagna. Il Gruppo di Azione Locale – GAL – è il soggetto previsto dai regolamenti della Comunità europea per la gestione a livello locale dei programmi di sviluppo rurale. L’area sulla quale opera il Gal del Ducato, coinvolge interamente o parzialmente, 59 Comuni, con una popolazione residente totale di 138.169 abitanti distribuiti su di un’area di 3.904,91 km quadrati. La strategia di sviluppo locale messa a punto dal Gal del Ducato, in un percorso che è proseguito per un lungo arco temporale, vuole contribuire ad evitare l’abbandono dei territori di montagna da parte degli abitanti, garantire o accrescere l’occupazione dei residenti, produrre reddito per le aree più svantaggiate in montagna,  prevenire le minacce di fragilità economico-territoriale delle aree collinari,  attrarre nuovi residenti e abitanti temporanei, incrementare i visitatori, sia in termini di arrivi che di presenze sul territorio, promuovere il territorio e i suoi prodotti nel mondo, in tre dimensioni: locale, interregionale, internazionale, favorire il settore primario e le trasformazioni dei prodotti quale presidio ambientale, rendere sicuro il bosco rispetto al rischio idrogeologico; innovare le forme di collaborazione pubblico-private nelle politiche rurali. La strategia è incentrata su azioni integrate che agiscono prioritariamente sulle filiere da potenziare, sviluppare e innovare. In particolare, l’azione Azione 1 si concentra su tre filiere “avanzate” (salumi, latte e carni, vino); mentre l’Azione 2. si concentra su una filiera da sviluppare. Le azioni sulle filiere produttive (ambito tematico prioritario) sono integrate da azioni sul turismo sostenibile (ambito tematico secondario), con gli obiettivi di sviluppare le reti turistiche, migliorare l’accoglienza, svilupparne informazione e conoscenza ed il marketing territoriale. Nel corso dell'incontro saranno descritti nel dettaglio i contenuti di ogni azione ed anche i prossimi passi  programmati. L'iniziativa è stata organizzata dal Comitato per la promozione dell'imprenditorialità femminile, nel programma della Collana di pillole in corso di svolgimento dalla scorsa estate. La partecipazione è aperta a tutti gli interessati, previa iscrizione attraverso l'invio di una mail all'indirizzo promozione@pc.camcom.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nell'ultima settimana contagi in calo del 33% nel Piacentino

  • Attualità

    A Ottone una via dedicata alla Giornata della Memoria

  • Cronaca

    Covid-19, altri 83 nuovi casi e sei decessi nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento