Rolleri: «Il manifatturiero piacentino contiene le perdite sotto il -10%»

Industria piacentina in ripresa negli ultimi mesi dopo gli effetti negativi causati dal lockdown. Il presidente Rolleri fa il punto al Consiglio generale di Confindustria

Francesci Rolleri

Il tradizionale incontro di fine anno del Consiglio Generale di Confindustria Piacenza, che si è svolto da remoto, ha tracciato il bilancio dell’anno che si sta per concludere. Le conclusioni sono state affidate dai 90 consiglieri, in rappresentanza di 22 settori merceologici, al presidente Francesco Rolleri, entrato in carica proprio durante quest’anno. «Il 2020 rimarrà per sempre nella nostra memoria – ha spiegato Rolleri - per gli effetti drammatici dal punto di vista sanitario e per il conseguente pesante bilancio economico. Dopo i terribili mesi del primo semestre, con le importanti cadute delle ore lavorate e del fatturato a causa del lockdown generalizzato, abbiamo registrato una certa ripresa dell’attività che porta novembre 2020 a raggiungere i medesimi livelli del 2019».

«L’andamento positivo degli ultimi mesi dell’anno consente quindi di contenere entro il -10% la caduta complessiva del fatturato della manifattura piacentina che ad aprile aveva toccato il -50%. Il calo ha interessato più o meno tutti i settori con la contrazione più accentuata nelle aziende legate all’automotive ed all’areospace. Il 2021, a partire dal secondo semestre, potrebbe invece far registrare quella decisa inversione di tendenza se si consolideranno i segnali positivi che si stanno palesando in queste settimane. Innanzitutto il controllo della situazione sanitaria con la possibilità di vaccinare la popolazione secondo i programmi illustrati. Ma anche la conferma ed il rafforzamento di Industria 4.0; l’allungamento della moratoria del credito. Il superbonus del 110% almeno fino al 2023; i fondi di Next Generation Eu: Tocca ora a tutti i territori fare quello sforzo progettuale che consenta di attingere alle consistenti risorse messe a disposizione dall’Europa».  «Confindustria Piacenza - ha concluso il presidente Rolleri - non farà mancare il suo contributo progettuale in diversi ambiti, contributo ai quali i vice presidenti stanno attivamente lavorando».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento