Economia

Rolleri: «Nel Pnrr per ridurre l'inquinamento decisivo lo spostamento dell’A21»

Confindustria lancia la proposta di ricollocamento del tratto piacentino dell’autostrada, che influisce negativamente sull’inquinamento cittadino

Sul piano nazionale di ripresa e resilienza il “sistema Piacenza” ancora non si è espresso con progetti certi e definitivi. Si intuisce la volontà, da parte del Comune capoluogo e della Regione, nella figura del sindaco Patrizia Barbieri e del presidente Stefano Bonaccini, di candidare l’ex ospedale militare di via Palmerio ai finanziamenti. Confindustria, inoltre, coltiva un altro grande obiettivo che potrebbe aiutare a migliorare i pessimi dati sull’inquinamento della nostra città. «La speranza è che, all’interno di questi finanziamenti del Pnrr, per la città di Piacenza, ci siano misure che permettano di avere un minore impatto del nodo autostradale sull’inquinamento cittadino», osserva il presidente degli industriali, Francesco Rolleri. «L’auspicio – Rolleri entra nel concreto - è che l’autostrada che passa di fianco al fiume Po, l’A21, e vicino alle case di molti piacentini, possa essere ricollocata in una posizione più distanziata».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rolleri: «Nel Pnrr per ridurre l'inquinamento decisivo lo spostamento dell’A21»

IlPiacenza è in caricamento