Agenzia delle Dogane, Rota: «Apriamo tutti bene gli occhi, le imprese oneste vanno tutelate»

L’invito del presidente di Confindustria Piacenza agli organi di controllo, dopo l'arresto del funzionario Giuseppe Caruso: «Lavoriamo molto con le Dogane per il nostro commercio con l’estero, dobbiamo essere tutelati»

Alberto Rota

Alberto Rota, presidente di Confindustria Piacenza, durante la 74esima assemblea dell’associazione degli industriali (che ha avuto come ospite Gunter Pauli, guru della “blue economy”) ha toccato anche temi di grande attualità, a partire dall’arresto dell’ex presidente del Consiglio comunale di Piacenza Giuseppe Caruso, funzionario dell’Agenzia delle Dogane. «Volevo dare la mia solidarietà al sindaco Patrizia Barbieri – ha detto Rota dal palco, spiegando che il primo cittadino era impegnata a Roma per discutere del Polo del Ferro di Le Mose con Rfi -, non ha colpe in questo caso, posso immaginare quello che sta passando. E segnalo la necessità, agli organi di controllo – in questo caso al questore e al prefetto – di fare luce. Con l’Agenzia delle Dogane come imprenditori e imprese abbiamo delle relazioni importanti per il nostro commercio con l’estero. Dobbiamo stare con gli occhi aperti su quello che ci capita. Le imprese che lavorano in modo onesto devono essere tutelate».

Durante l’assemblea, nel dibattito, lo stesso Rota ha rimarcato l’importanza della connettività per tutto il territorio piacentino. «Pensate come cambierebbero le cose se ci fosse il 5g in tutto il territorio, anche nei paesi di montagna. Si potrebbe lavorare e fare impresa anche lì». Sempre durante la discussione, il presidente degli industriali ha toccato il tema della logistica, che a «Piacenza non è stata governata vent’anni fa, ed è continuata a crescere senza una gestione. Sono arrivati tanti operatori, abbiamo subìto la logistica. Altre realtà territoriali l’hanno amministrata e l’hanno fatta crescere in maniera ordinata, e ora è tardi, è difficile rincorrere le cose. Gli ultimi sindaci di Piacenza ci hanno lavorato ma fanno fatica. Infatti Amazon si è insediata a Castelsangiovanni e non a Piacenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Agenzia delle Dogane 3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Assalto al bancomat nella notte, il colpo va a segno

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento