Sanità, gratis le prestazioni per chi ha perso il lavoro

Da sabato 1 agosto è entrata in vigore anche a Piacenza la misura straordinaria adottata dalla Regione Emilia Romagna: chi è in cassa integrazione o ha perso il lavoro, non paga il ticket per le prestazioni sanitarie. A breve, gratis anche alcuni farmaci di fascia C nelle farmacie ospedaliere

Un provvedimento regionale per sostenere le fasce più deboli della popolazione, nelle quali rientrano chi ha perso il lavoro o chi è stato obbligato alla cassa integrazione dalla crisi economica. È quanto ha disposto la Giunta bolognese per consentire, a chi è in difficoltà, di accedere alle prestazioni sanitarie senza dover pagare il ticket.

Nella stessa misura di sostegno è prevista anche l'erogazione gratuita di alcuni farmaci di fascia C – normalmente a pagamento – inseriti nei prontuari aziendali.  L’Ausl sta lavorando, insieme agli Enti Locali, per attivare a breve anche questa seconda opportunità.

Il provvedimento è in vigore da sabato 1 agosto e sarà valido fino alla fine dell'anno. Per usufruire dell'esenzione, al momento della prenotazione o del pagamento della prestazione, è sufficiente firmare un'autodichiarazione. Il modello prestampato è disponibile agli sportelli dell’Ausl di Piacenza e all’Ufficio relazioni con il pubblico o scaricabile da Internet (www.ausl.pc.it). Ecco nel dettaglio le disposizioni:
  Gratis le prestazioni sanitarie per chi ha perso il lavoro  

hanno diritto all’esenzione del ticket le persone che, al momento della fruizione della prestazione, risultino:

1.aver perso il posto di lavoro dal 1 ottobre 2008
2.essere in cassa integrazione ordinaria, straordinaria o in deroga (e che percepisce una retribuzione, comprensiva dell’integrazione salariale, corrispondente ai massimali previsti dalla Legge 427/ 1980);
3.in mobilità;
4.in contratto di solidarietà con una retribuzione, comprensiva dell’integrazione salariale, corrispondente ai massimali previsti dalla normativa appena citata.

Hanno diritto all’esenzione anche i familiari a carico per i quali la persona che si trovi nelle condizioni sopra indicate goda di detrazioni fiscali. In particolare, per chi ha perso il lavoro dal 1 ottobre 2008 è necessario essere in possesso della Dichiarazione di immediata disponibilità (Did) che viene rilasciata dal Centro per l'impiego (ex Ufficio di collocamento) di competenza e di essere in attesa di occupazione. Per i lavoratori in mobilità è necessario anche essere iscritti nelle liste di mobilità ed essere in possesso di Dichiarazione di immediata disponibilità.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento