Scarpa: «Struzzola si sostituisce al consiglio comunale»

L’intervento di Federico Scarpa del Consorzio Co.Sil Piacenza, che chiama in causa il direttore dell’Unione Commercianti

«Mi ero ripromesso – fa sapere Federico Scarpa del Consorzio Co.Sil Piacenza - di parlare solo di argomenti seri ma dopo la sparata di Struzzola (il neo Presidente dell’Unione Commercianti di questa cosa che ne pensa?) a nome di alcune associazioni di categoria (è bene sottolinearlo), mi corre l’obbligo di interpellare l’amministrazione comunale nella figura dell’assessore Bisotti. Infatti se ciò che dice Struzzola fosse vero (e ne dubito fortemente) risulterebbe che Struzzola e Soci si sono sostituiti al Consiglio Comunale, unico organismo chiamato a tutelare i diritti dei cittadini tramite un voto. E’ ben vero che alcuni settori di questa giunta sembrano sempre più prendere ordini da Struzzola (vedi la magra figura fatta dal Sindaco durante l’inaugurazione del Mercato Europeo dove con evidente sfacciataggine Struzzola ha gestito il tutto e bontà sua ha dato la parola al primo cittadino) ma non contento di ciò l’Unione commercianti ha ordinato all’Amministrazione comunale di prolungare la manifestazione di un giorno (e credo che ci stiano pensando seriamente). Assessore al commercio se ci sei batti un colpo. Vedi la continua occupazione di piazza Cavalli tesa solo a far guadagnare commercianti iscritti a Confcommercio.

Ma questa non è la cosa che ci preoccupa, è ben altro! E ciò a sentire Struzzola l’ATS che rappresenta è una specie di Onlus costituita da categorie e associazioni il cui unico scopo è fare del bene alla città. Dio ci scampi da coloro che negano la propria identità, non di speculatori ma certamente di imprenditori che vogliono investire 100/200 milioni di euro che dovranno per forza recuperare con giusto guadagno l’investimento fatto. Non si ancora dove sta tutto questo vantaggio per il centro storico se non quello dei P.E. ma di questo ne parleremo più avanti. A tal riguardo, se fosse vero che il rapporto tra comune di Piacenza, Demanio e Autorità militari, scaturito in un protocollo di intesa tra le parti sia dovuto all’intervento di Confcommercio mi chiedo e chiedo all’Amministrazione comunale cosa ci stiano a fare il Sindaco, l’Assessore Bisotti la giunta e il direttore del Demanio Roberto Reggi.

Sarebbe bene, in nome della trasparenza invocata da Struzzola che il Comune mettesse on line il protocollo siglato al fine di mettere al corrente di tutti cosa bolle in pentola. Ultima cosa da tenere presente è ricordare a Struzzola che il gioco delle tre carte non funziona più per fare affari alle spalle del comune. Già in passato sono stati fatti tentativi in tal senso ma nessuno è andato in porto, ad intenditor poche parole! Vedremo in futuro come l’amministrazione Comunale saprà porsi e imporsi, già dal percorso del Poc verificheremo che non ci siano inciuci oltre misura».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al fisco 5mila euro e lavoratori in nero ma in casa un tesoro da mezzo milione: ristoratori indagati

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento