Seminat, Apimell e Buon vivere fanno il pieno: 18mila visitatori

Una domenica da tutto esaurito ha in parte ricompensato le prime tre giornate interessate dal maltempo e dalla chiusura dei tratti autostradali che hanno reso difficile l’arrivo in fiera

Una domenica da tutto esaurito ha in parte ricompensato le prime tre giornate interessate dal maltempo e dalla chiusura dei tratti autostradali che hanno reso difficile l’arrivo in fiera. “Se si considera che il 90% di visitatori di Apimell proviene da fuori provincia – afferma Sergio Copelli, coordinatore di Piacenza Expo – si può tranquillamente affermare che questo appuntamento è irrinunciabile per gli operatori professionali. Piacenza si è dimostrata ancora una volta la piazza ideale per fiere di nicchia specializzate”. Seminat e Buon Vivere hanno registrato numeri interessanti proponendo una grande mercato dedicato al verde ornamentale, alle attrezzature da giardinaggio, alle colture orticole e alla buona tavola con molte proposte tipiche. Molto apprezzate le degustazioni e i laboratori dedicati alla cura delle piante. “Un grazie agli espositori – conclude Copelli -  per la partecipazione sempre numerosa e per gli allestimenti che hanno reso più suggestiva la mostra. Un grazie alle aziende piacentine che hanno scelto di promuovere la propria attività in questa cornice espositiva”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento