shanghai: alla ilum china il prestigioso premio panda d’oro

Ilum-China, azienda lombarda operante in Cina nel settore delle energie rinnovabili, si è aggiudicata l’ambita onorificenza del Panda D’Oro Innovation Award per aver realizzato il piu grande impianto fotovoltaico Italiano in Cina sul tetto dell'azienda di famiglia piacentina, LPR autoparts

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Ilum-China, azienda lombarda operante in Cina nel settore delle energie rinnovabili, si è aggiudicata l’ambita onorificenza del Panda D’Oro Innovation Award. Ilum-China insieme ad Ilum-Italy vantano anni di consolidata esperienza nella costruzione di impianti fotovoltaici su tetti industriali in Europa e in Cina. La premiazione è avvenuta al Grand Gala lo scorso 9 giugno, nello splendido scenario del Ritz-Carlton di Shanghai. L’ evento, giunto alla sua nona edizione, viene organizzato ogni anno dalla Camera di Commercio Italiana in Cina in collaborazione con il Consolato allo scopo di premiare le imprese italiane di maggior successo. Otto in tutto le categorie di premiati, ognuno delle quali rappresenta un diverso modo di fare business in Cina. La categoria Innovation Panda è andata ad Ilum-China che ha realizzato il piu grande impianto fotovoltaico a tetto a Zhuhai, nella provincia del Guangdong. Il progetto è stato commissionato dalla LPR AUTOPARTS LTD, fabbrica di famiglia piacentina realizza autoricambi. La LPR, dopo la conversione Green, è la prima azienda Italiana ad utilizzare risorse rinnovabili per la produzione in Cina. L’installazione copre una superficie di tetto pari a 14.000 mq e vanta una capacità di 1.2 MWp di pura energia rinnovabile. LPR è riuscita a ridurre del 30% i costi della bolletta elettrica ed ha usufruito, inoltre, degli incentivi per la realizzazione di impianti fotovoltaici introdotti dal governo cinese a partire dal 2015. La cooperazione fra Ilum-China e LPR Zhuhai è motivo di orgoglio per l'intera comunità Italiana ed il suo esempio e’ già stato seguito da molte altre aziende produttrici presenti in Cina. La trasformazione tecnologica da produzione tradizionale a green factory e’ un tema attuale in forte espansione e consente alle aziende di aumentare il valore dei loro asset industriali ed al contempo ridurre l’impatto ambientale dei processi produttivi.

Torna su
IlPiacenza è in caricamento